Giovedì 1 Dicembre 2022 - Anno XX
Il Castello di Frederiksborg (foto: Charlotte Dahl)

Il Castello di Frederiksborg (foto: Charlotte Dahl)

Danimarca in festa per il Principe Ereditario

Per il 50 anni di Sua Altezza Reale, la Danimarca è in festa. Il Principe Ereditario Frederik dopo la visita alle cinque città più importanti del regno ha proseguito i festeggiamenti al Castello di Frederiksborg. Un posto da vistare durante un city break a Copenaghen

Frederiksborg La famiglia-reale-in-festa

La famiglia reale in festa

Dal  26 maggio tutta la Danimarca si unisce per festeggiare i 50 anni del  Principe Ereditario Frederik. Una settimana molto intensa per Sua Altezza Reale iniziata letteralmente di corsa con Royal Run, che lo scorso 21 maggio lo ha portato nelle cinque città più importanti del regno. Il principe ha continuato i festeggiamenti al Castello di Frederiksborg, con l’inaugurazione della mostra a lui dedicata e all’esposizione dei ritratti di Ralph Heimans, alla presenza della Regina di Danimarca, che ha inaugurato le esposizioni. Durante la cerimonia il Principe ha svelato il suo nuovo ritratto realizzato dall’artista australiano Heimans. all’interno di un’ampia esposizione con altre opere dell’artista, tra queste i ritratti della famiglia reale britannica.

Frederiksborg, bellezza reale nei dintorni di Copenaghen

Frederiksborg Museo-del-castello

Museo del castello

Il castello di Frederiksborg è uno dei castelli più affascinanti e scenografici della Danimarca, con i suoi meravigliosi giardini. Situato a nord di Copenaghen, raggiungibile in 40 minuti di treno, Frederiksborg è un’attrazione aperta tutto l’anno, ideale da visitare in giornata durante un city break a Copenaghen. Situato su tre isolotti circondati dal lago di Slotsø, a Hillerød, il Castello di Frederiksborg fu costruito in stile rinascimentale nei primi anni del 600’ da Re Cristiano IV, e ricostruito dal proprietario di Carlsberg, J.C. Jacobsen, dopo un incendio devastante nella metà del XIX secolo. Dal 1848 il castello ospita il Museo di Storia Nazionale con diverse collezioni di ritratti, dipinti storici e opere di arte moderna, raccontando ben 500 anni di storia danese. Gli interni suggestivi e le sontuose camere del castello trasportano da un’epoca all’altra in un viaggio ricco di stili differenti. La magnifica Cappella del Castello risale al 1617 ed è fortunatamente scampata all’incendio del 1859. Nel 1653 Cristiano V ha convertito la chiesa in una cappella dedicata ai Cavalieri dei due ordini danesi: l’Ordine dell’Elefante e l’Ordine di Dannebrog. Le pareti della Cappella sono ricoperte di stemmi araldici e blasoni appartenenti ai reali e alle famiglie nobili di tutto il mondo.

La meraviglia dei giardini Barocco e all’Inglese

Frederiksborg giardino, foto-di-Charlotte-Dahl

Il giardino del Castello di Frederiksborg (foto: Charlotte Dahl)

Dal castello si accede al Giardino Barocco e al romantico Giardino all’Inglese. I giardini rappresentano due diverse prospettive sulla natura, infatti il giardino Barocco incarna l’ideale del XVIII secolo caratterizzato dallo sforzo dell’uomo di controllare la natura, mentre il giardino romantico esprime la ricerca del naturale del XIX secolo. Nel giardino Barocco si trova anche la reggia di Frederico II (Badstueslot), utilizzata occasionalmente dalla famiglia reale per pranzi dopo la caccia. Lo spazio comprende anche il giardino barocco creato nel 1996 in base ai disegni lasciati da J.C Krieger nel 1725. Degni di nota i monogrammi intagliati in legno, I fiori storici e le bellissime cascate. In giardino si trova anche un accogliente caffè aperto durante il periodo estivo.

Da Copenaghen escursione in giornata

Il castello di Frederiksborg è facilmente raggiungibile in 40 minuti di treno dalla Stazione Centrale di Copenaghen. Dalla fermata di Hillerød il castello dista 15-20 minuti a piedi, attraverso la città o costeggiando il lago. In alternativa è possibile prendere il bus 301 (direzione Ullerød) o il bus 302 (direzione Sophienlund) e scendere alla fermata “Frederiksborg Castle”.

Info:  https://www.visitdenmark.it/it

Leggi anche:

Vichinghi in Danimarca. A Ribe è un gioco

Danimarca da visitare e imitare

Grenoble, la metropoli alpina fra passato e modernità

© RIPRODUZIONE RISERVATA