Sabato 23 Giugno 2018 - Anno XVI
Il 2 giugno, Festa della Repubblica: Incontriamoci in giardino

Il 2 giugno, Festa della Repubblica: Incontriamoci in giardino

Per l’anno europeo del patrimonio culturale verrà in augurato il 2 e 3 giugno “Incontriamoci in giardino”. Evento annuale per scoprire la bellezza dei parchi e dei giardini italiani. Sono 130 le aperture straordinarie di parchi e giardini in tutta Italia

Incontriamoci in giardino Mibact-presentazione,-foto-di-G.-Nitti

Mibact, resentazione alla stamopa (foto: G. Nitti)

In occasione dell’Anno Europeo del Patrimonio Culturale (2018), nasce “ Incontriamoci in giardino ”. Un nuovo appuntamento annuale per scoprire la bellezza dei parchi e dei giardini italiani. La 1ª edizione dell’iniziativa, prevista in tutta Italia per il 2 e 3 giugno prossimi, è stata presentata alla stampa al Ministero dei Beni Attività Culturali e Turismo. L’evento ha l’obiettivo di invitare il grande pubblico a scoprire la sorprendente ricchezza storica, artistica, botanica e paesaggistica dei giardini italiani. Quest’anno ha ottenuto il marchio dell’Anno Europeo del Patrimonio Culturale ed è inserito nel calendario ufficiale delle manifestazioni previste nel 2018.

Incontriamoci in giardino

Incontriamoci-in-giardino-Casa-Biasi

Casa Biasi, Pesina di Caprino Veronese (foto: Gilberto Caurla)

Incontriamoci in giardino il 2 e il 3 giugno invita il pubblico a visitare 130 giardini sparsi su tutto il territorio nazionale, con aperture straordinarie ed eventi speciali. Tra le numerose attività in programma sono previste visite guidate, incontri musicali, corsi di yoga e degustazioni, tutte organizzate negli scenari più suggestivi del Paese: dalla Reggia di Caserta, a Villa D’Este a quella di Venaria Reale, passando per i numerosi giardini dell’ADSI, del FAI, fino a quelli più piccoli privati, in alcuni casi aperti per la prima volta.  “L’iniziativa, che mira a diventare un appuntamento ricorrente a cadenza annuale, si svolge quest’anno in contemporanea con altri paesi europei e, con il riconoscimento del marchio dell’Anno Europeo del Patrimonio Culturale, è stata inserita nel calendario ufficiale delle manifestazioni previste nel 2018”, ha affermato l’Ambasciatore Ludovico Ortona.

Progetto “Garden Route”

Incontriamoci in giardino Casa-Lajolo

Casa Lajolo, Piossasco in provincia di Torino (foto: Rosanna Castrini)

Durante la conferenza stampa sono state anticipate le linee del nuovo progetto di “Garden Route” promosso da APGI e Ales, con il quale si intende raggiungere un disegno organico nazionale per lo sviluppo del garden tourism attraverso la predisposizione di itinerari locali e interregionali, al fine di mettere a sistema il vasto patrimonio paesaggistico italiano.
I giardini sono un patrimonio vivo e delicato. La sfida consiste nel restituire centralità al patrimonio verde del Paese, definito ‘Giardino d’Europa’ per la bellezza dei suoi paesaggi costellati di dimore, castelli, giardini. I nostri parchi costituiscono un trait d’union tra architettura e paesaggio, tra natura e cultura, tra patrimonio monumentale e vocazioni produttive. Sono pertanto asset fondamentali per iniziative di valorizzazione a scala territoriale, in accordo con quanto previsto dal nuovo piano strategico del turismo.
Elenco sui giardini aderenti: https://www.apgi.it

Leggi anche:

La Rosa di San Valentino e la panchina degli innamorati

Rimini è qui la festa! Tre giorni dedicati alla Festa del Viaggio

Sorelle Unesco, nasce un ponte tra Puglia e Basilicata

© RIPRODUZIONE RISERVATA