Domenica 19 Agosto 2018 - Anno XVI
Vincent Van Gogh mostra multimediale a Venezia

Vincent Van Gogh mostra multimediale a Venezia

L’essenza della pittura dell’artista olandese esplorata nella mostra “Van Gogh”. Al Palazzo Giustinian Faccanon a Venezia fino al 30 settembre. Immagini in 3D e percorsi multimediali portano il visitatore a “entrare nelle tele”

Van Gogh experience-foto-mostraCosa conosciamo di Van Gogh? La sua vita travagliata, barcollante tra un eccesso e l’altro oppure la sua numerosa produzione di opere esposte nei maggiori e celebri musei del mondo? Detto fatto. Potremo approfondire i due argomenti visitando la mostra allestita al piano nobile dello storico Palazzo Giustinian Faccanon, a Venezia, aperta al pubblico fino al 30 settembre 2018.
Si tratta di una mostra multimediale che va ad esplorare l’essenza della pittura di un artista di cui si è scritto molto, nel bene e nel male, e qui la moderna tecnologia supporta la conoscenza e la curiosità. Il percorso espositivo, suddiviso in sezioni tematiche, raggruppa le opere di Van Gogh secondo vari step della vita dell’artista: il periodo in cui le tele sono state elaborate, i particolari momenti della sua travagliata esistenza, i luoghi diversi nei quali è vissuto, i soggetti cari al pittore.
Il visitatore, per la prima volta, potrà “entrare nelle tele” e rivivere l’estro, i colori, il disegno, le luci e le ombre tramite le immagini in 3D e percorsi  multimediali per cogliere ogni minimo dettaglio cromatico e figurativo in chiave tridimensionale.

Van Gogh Multimedia Experience

Van Gogh experience-mostra-VeneziaLa realtà si fa virtuale con l’ausilio degli Oculus Samsung Gear proposti per la prima volta al mondo per una mostra su Van Gogh, la cui applicazione è stata realizzata in esclusiva per Van Gogh Multimedia Experience.
Spettacolare ed emozionante, ad esempio, esplorare il famoso dipinto di VVG intitolato “Camera da letto” di cui esistono tre versioni, ognuna delle quali racconta lo stile di vita di Van Gogh, fatto di semplicità con elementi d’arredo ridotti all’essenziale in quella “casa gialla” ad Arles, dove egli visse un’esistenza drammaticamente intensa.

Van Gogh Experience-Visitatori-provano-la-realtà-virtuale

Visitatori provano la realtà virtuale

Arles, la città nella Provenza francese, dove un uomo proveniente dalla terra dei tulipani, arrivò nel febbraio del 1888 per realizzare il suo sogno di sempre: fondare un atelier chiamato “Studio del Sud” nel quale gli artisti potessero lavorare avulsi dalla pressione commerciale. Il pittore, infatti, tenendo fede ai suoi ideali, dipinse in pochi mesi ben duecento tele e vendette un unico quadro mentre era ancora in vita. E pensare che nel 1990 uno dei suoi lavori, il “Ritratto del dott. Gachet, venne venduto per decine di milioni di dollari ed oggi le sue opere sono apprezzate ed esposte nei musei internazionali e spesso sono il leitmotiv di esposizioni presso le migliori location.

Vita e opere di Van Gogh

Van Gogh experience-foto-mostraNella prima parte dell’esposizione, le sezioni tematiche raccontano la vita e le opere di Van Gogh, mentre nella seconda parte intitolata, “il lavoro dell’anima”, una voce narrante legge alcune delle lettere scritte da Van Gogh all’amatissimo fratello Theo, divenuto mercante d’arte e fedele assistente di Vincent specie nei momenti più turbolenti dell’artista quali il ricovero all’istituto psichiatrico a Saint-Rémy e ancor più tragicamente per venire a conoscenza della triste fine del fratello, morto suicida nel luglio 1890.
Van Gogh è stato uno spirito libero, privo di convenzioni, anticonformista, un artista che ha descritto se stesso, la natura, le persone, trasferendo nel disegno e nella policromia delle sue pennellate, tutta la sua interiorità passando dai colori cupi delle prime opere a quelli più vivaci, brillanti, pieni di luce della produzione successiva. Van Gogh disse: “Non posso farci niente se i miei quadri non vendono. Arriverà comunque il momento in cui la gente vedrà che valgono più del prezzo della vernice”.
La mostra è organizzata  da Navigare Srl, in collaborazione con EA Editore, col patrocinio del Ministero per i Beni e Attività culturali, del Comune di Venezia e della Regione Veneto e si può visitare nei seguenti orari: da lunedì a venerdì dalle 9.30 alle 19.00; sabato e domenica dalle 9.30 alle 20.00.

Informazioni: www.vangoghmultimediaexperience.it

Leggi anche:

Visioni: Comunicazione, futuro, innovazione

Tra i sassi di Matera per conoscere la Città Europea della Cultura 2019

Realismo Magico, l’incanto nella pittura italiana degli anni Venti e Trenta in Finlandia

© RIPRODUZIONE RISERVATA