Domenica 24 Marzo 2019 - Anno XVI
I Boreali festival della cultura del Nord Europa

I Boreali festival della cultura del Nord Europa

Da Roma a Milano la cultura del nord Europa è sempre più presente nel nostro paese. Al Teatro Franco Parenti di Milano dal 21 al 24 febbraio il festival “I Boreali”. Incontri con scrittori, intellettuali, artisti, registi, musicisti, librai, professori

I Boreali Olli-Mäki,-foto-I-boreali

Olli Mäki (foto: I boreali)

Mentre a Roma furoreggia l’Equilibrio Festival, dedicato alla danza, e non solo, dei 5 paesi nordici, Milano non si fa attendere e si appresta a lanciare I Boreali. Il più grande festival italiano interamente dedicato alla cultura del Nord Europa. Ideato e organizzato da Iperborea con il patrocinio del Comune di Milano e in collaborazione con il Teatro Franco Parenti, dove da giovedì 21 a domenica 24 febbraio ci si immergerà nel fascino del mondo nordico.
Il festival anche per questa 5a edizione è l’occasione per un’esplorazione dei diversi ambiti artistici e culturali del Nord Europa. Si parte con la letteratura e con l’incontro di autori conosciuti e tradotti in tutto il mondo, per aprirsi ad altre aree di avanguardia come la musica, il cinema, la gastronomia.

Dopo le giornate milanesi, il festival raggiungerà anche altre città italiane nel corso del 2019: Venezia, Firenze, Torino, Cagliari, Trento e Rovereto. I Boreali poi approderanno a Bologna e Matera, e per la prima volta con un’edizione a Cernobbio/Lugano.
Giunto alla 5a edizione, il festival ha proposto nelle prime quattro rassegne più di 150 eventi in 20 sedi diverse, 80 partner e 140 ospiti, la maggior parte dei quali venuti dal nord Europa.

I Boreali a Milano al teatro Franco parenti

I Boreali 2019-foto-locandina

Immagine della locandina de “I Boreali”

Al festival della cultura I Boreali, nella sede del Teatro Franco Parenti, dal 21 al 24 febbraio, si incontreranno scrittori, intellettuali, artisti, registi, musicisti, librai e professori. Ci terranno anche laboratori, letture, spettacoli, proiezioni, concerti …
Fra gli ospiti, lo scrittore svedese Björn Larsson inaugurerà il festival con il suo nuovo romanzo La lettera di Gertrud (Iperborea, 2019). L’esordiente Leonardo Piccione, il primo autore italiano pubblicato da Iperborea, insieme a Matteo Caccia racconterà l’Islanda, a partire da Il libro dei vulcani d’Islanda – Storie di uomini, fuoco e caducità. E ancora Elisabeth Åsbrink, nota scrittrice e giornalista svedese di narrative. Gert Nygårdshaug, scrittore di culto norvegese, attivista ambientale e autore di oltre 40 libri, converserà con Luca Crovi del suo ultimo giallo L’amuleto. Anne Cathrine Bomann, scrittrice, poetessa e psicologa danese discuterà con Massimo Cirri. Un viaggio in Asia centrale (Marsilio, 2018) Erlend Loe con uno dei più popolari e divertenti autori scandinavi.

Previsti anche due incontri organizzati in collaborazione con La Lettura-Corriere della Sera: “La Guerra freddissima”, un confronto sul tema dell’Artico, dove Fabio Deotto, Carlo Barbante e Marzio G. Mian discuteranno dei diversi interessi economici che si incrociano e la militarizzazione galoppante. Ci sono anche appuntamenti per i più piccoli “Le filastrocche del mio amico Ulf”, lettura animata e laboratorio creativo per bambini dai 3 ai 5 anni

Il programma dettagliato sul sito: www.iboreali.it – informazioni: festival@iperborea.com – tel. 02.87398098

Leggi anche:

Carnevale di Aruba la festa più spettacolare dell’isola caraibica

Catalogna, la regione più visitata in Spagna

Lione, capitale della gastronomia

© RIPRODUZIONE RISERVATA