Venerdì 7 Agosto 2020 - Anno XVIII
Islanda, la Grotta di ghiaccio (Credit @David Phan)

Islanda, la Grotta di ghiaccio (Credit @David Phan)

I viaggi del silenzio per ritrovare se stessi

Selezionati cinque luoghi, lontani dal caotico quotidiano dove trovare calma e farsi cullare dal ritmo della natura. Posti dove il silenzio non è un vuoto da riempire ma ascolto dei suoni interiori. Silenzio come chiave per riscoprire e farci comprendere più a fondo la vita

silenzio 02 Australia Credit @ Larry Koester

Australia, penguine parade (Credit @ Larry Koester)

La vita di ognuno di noi è sempre più frenetica. Segnata da caos, stress, velocità, frastuono e il silenzio diventa un vuoto da riempire. Nel libro “Il Silenzio”, Herling Kagge sviluppa trentatre riflessioni scaturite da esperienze, incontri e letture diverse. Tutte animate dalla certezza che il silenzio è la chiave per comprendere più a fondo la vita. Ma anche che il silenzio non è un vuoto inquietante ma l’ascolto dei suoni interiori che abbiamo sopito.

Contro il logorio della vita moderna, come recitava un vecchio spot pubblicitrio, proponiamo dei viaggi dove trovare calma, benessere e farsi cullare dal ritmo della natura. Per celebrare il silenzio come stile di vita, insieme al portale Musement abbiamo selezionato alcune esperienze in giro per il mondo. Ecco alcuni spunti per vivere dei “viaggi del silenzio”, unici, all’insegna di un nuovo modo di scoprire il mondo.

LA GROTTA DI GHIACCIO Vatnajökull, Islanda

04 Islanda Credit @David Phan

Grotta di ghiaccio (Credit @David Phan)

Il sibilo del vento sarà l’unico suono percepibile per chi decide di visitare la grotta di ghiaccio. Un fantastico luogo poco distante da Vatnajökull, in Islanda, dove si trova il più grande ghiacciaio d’Europa. Qui né squilli del telefono, né notifiche di e-mail disturbano la quiete di chi desidera avventurarsi alla scoperta degli spettacolari paesaggi ghiacciati, in compagnia di ranger esperti. Armati di cappello di lana e indumenti caldi, sarà possibile lasciarsi guidare in una delle esperienze più sorprendenti che il nord Europa è in grado di regalare. Inoltrarsi all’interno di un ghiacciaio disegnato dalla natura è una emozione unica nel suo genere.

IL VULCANO GUILHERME MONIZ Algar do Carvão, Portogallo

silenzio Algar-do-carvao-Portogallo

Algar do carvao

L’isolamento a Terceira non fa paura. Il silenzio e la magia del vulcano Guilherme Moniz incanta ogni esploratore che decide di visitare le bellezze naturali al suo interno. Nel cuore dell’arcipelago delle Azzorre, a 640 m dal livello del mare, si nasconde uno dei tesori naturalistici più preziosi del pianeta. Si tratta di Algar do Carvão, considerato Monumento Naturale Regionale per le sue particolarità vulcanologiche e per l’importanza dal punto di vista ambientale. La bocca della caverna vulcanica è una delle pochissime esplorabili da vicino. Qui complessi fenomeni geologici e biochimici hanno portato, nel corso degli anni, alla formazione di stalattiti e stalagmiti di silice amorfa esuberanti e rare, tra le più belle delle Azzorre.

L’ISOLA PIU’ A SUD DELL’EUROPA Chrissi Island, Grecia

Chrissi-Island-Credits@Kris-Van-Achter

Chrissi Island (Credits@Kris Van Achter)

La Grecia, culla di arte, storia e cultura, nasconde un luogo di inestimabile bellezza. Chrissi Island è l’isola mediterranea più a sud d’Europa. A Chrissi Island non solo si scopre qualcosa di nuovo, vuol dire immergersi nella magia di un angolo di Eden incontaminato. Il contatto con la natura genera sublimi esperienze per i sensi e per l’anima. Selvaggia e sospesa tra i confini azzurri del mare e del cielo, Chrissi Island è il rifugio naturale perfetto per chiunque voglia abbandonarsi a momenti di solitudine e silenzio.

PENGUIN PARADE Phillip Island, Australia

Australia Credit @ Larry Koester

Australia, Phllip Island (Credit @ Larry Koester)

A lasciarci senza parole in Australia sono gli istinti primordiali degli animali. Nella lontana Phillip Island, stato del Victoria, ogni sera al tramonto, va in scena la Penguin Parade. Uno degli spettacoli più belli che la natura possa donarci. Zampettando fianco a fianco, dopo innumerevoli avventure in acqua, migliaia di pinguini tornano sulle spiagge prima che cali la notte, coordinandosi in una silenziosa marcia verso il proprio nido. Qui Musement consente di accedere alla pedana sopraelevata nel buio della sera per osservare, a poca distanza, i rituali notturni degli animali che, ignari della presenza umana grazie a barriere sapientemente attrezzate, si lasciano ammirare in tutto il loro splendore.

TEMPIO DELLA MEDITAZIONE Goa, India

silenzio Goa, India

Goa, meditazione yoga

Non poteva mancare una tappa in estremo oriente. Per chi cerca un contatto più spirituale e profondo con il creato, l’dea migliore è una vacanza detox in India. A Goa si nasconde un tempio della meditazione dove il contatto con il proprio ‘Io’ interiore e la riscoperta delle ricchezze naturali sono poste al centro dell’esperienza. Sull’isola di Divar, presso il Mercure Goa Divaaya Retreat, si avrà la possibilità di riequilibrare i propri chakra con sessioni di Pratha e Kriya, a seguire un autentico pranzo naturale e un tour alla scoperta dell’isola e delle sue risaie… tutto in rigoroso silenzio.

Leggi anche:

Star Wars: visitare i luoghi della Forza non è un’impresa da Jedi

Lapponia svedese un’esperienza nella natura a caccia dell’aurora boreale

Canarie, le isole della meditazione

© RIPRODUZIONE RISERVATA