Domenica 31 Maggio 2020 - Anno XVIII
Veduta interna del Pantheon -  opera di Francesco Piranesi (Istituto Centrale per la Grafica, Roma)

Veduta interna del Pantheon - opera di Francesco Piranesi (Istituto Centrale per la Grafica, Roma)

Gran virtual tour del patrimonio culturale

Torna “Art you ready?”, la campagna digitale per ammirare da casa la bellezza italiana. Gran virtual tour è un viaggio nel grande patrimonio culturale italiano. La cultura non si ferma

Gran virtual tour Mibac Tour virtualeTorna “Art you ready?”, la campagna del Ministero per i beni e le attività culturali e per il turismo. La campagna è nata per tenere viva l’attenzione sul patrimonio culturale italiano in questi giorni di chiusura al pubblico. Alla tradizionale prima domenica del mese, che prevede l’ingresso gratuito nei luoghi della cultura statali, il ministero guidato da Dario Franceschini propone visite speciali.

Sono stati organizzati tour virtuali in teatri, archivi, musei e biblioteche raccolti per l’occasione sul sito web del Ministero www.beniculturali.it/virtualtour. Tanti percorsi digitali che danno vita a un vero e proprio “Gran virtual tour” della bellezza italiana. Molti di questi Gran virtual tour sono realizzati grazie alla collaborazione pluriennale tra il MiBACT e Google Arts & Culture. I percorsi ora sono riuniti all’interno della sezione Meraviglie d’Italia (disponibile su g.co/meraviglieditalia della piattaforma di Google).

Gran virtual tour nel patrimonio culturale italiano

Tutti sono invitati a partecipare con gli hashtag #artyouready e #granvirtualtour con i più diversi contenuti.  Si può partire dai semplici ma efficaci screenshots catturati durante le visite virtuali alle tradizionali foto scattate in visite del passato e conservate in smartphone o vecchi album. E si può continuare sul filone della domenica precedente in una vera e propria “seconda edizione” di Art you ready tanto richiesta sui social.

La cultura non si fermaPer non perdere quindi la consuetudine con l’appuntamento della prima domenica del mese al museo, nell’ambito della campagna nazionale #iorestoacasa, il ministero offre così agli italiani la possibilità di ammirare dalle proprie case le sale di alcuni tra più importanti luoghi della cultura statali. Parliamo di capolavori negli allestimenti museali. Ma anche degli ambienti di diversi teatri dell’opera – autentici monumenti della musica – percorrendo i foyer e attraversando le platee e i palchi e di godere poi della ricchezza del patrimonio conservato negli archivi e nelle biblioteche monumentali. Soltanto un assaggio della bellezza italiana che tornerà interamente visitabile dal vivo, un invito a rinfrescare la memoria dei luoghi già visitati e anche a scovarne di nuovi da scrivere nella lista dei prossimi viaggi per scoprire, o riscoprire ancora, lo straordinario patrimonio culturale italiano.

Leggi anche:

Gerusalemme: la Via Dolorosa nella Pasqua 2020

La Passione di Cristo sconfitta dal coronavirus

Ermitage live da San Pietroburgo con amore

Musei Civici di Venezia, l’arte a portata di click

© RIPRODUZIONE RISERVATA