Giovedì 6 Agosto 2020 - Anno XVIII
UNWTO

UNWTO

Riparte il turismo europeo sotto gli auspici del UNWTO

Il Segretario Generale dell’UNWTO Zurab Pololikashvili in visita ufficiale in Italia sottolinea l’importanza della ripresa del turismo europeo dopo l’emergenza sanitaria da Covid-19. Sostegno politico ed economico con gli Stati membri per mitigare l’impatto della pandemia e gettare le basi per la ripresa.

Il segretario generale dell'UNWTO, Zurab Pololikashvili

Il segretario generale dell’Unwto, Zurab Pololikashvili

Rappresentanti del vertice dell’Organizzazione Mondiale del Turismo (UNWTO) hanno effettuato in Italia la prima visita ufficiale in uno Stato membro da quando sono state introdotte restrizioni ai viaggi in risposta a Covid-19. Il viaggio di quattro giorni in Italia (1-5 luglio) è arrivato nel momento in cui l’agenzia delle Nazioni Unite per il turismo incoraggia la ripartenza del settore e le destinazioni della zona Schengen aprono nuovamente i loro confini ai turisti.

Durante la crisi Covid-19, l’UNWTO ha guidato la risposta del turismo attraverso una serie di incontri virtuali. L’intento era di unire il settore, promuovendone il sostegno politico ed economico. E lavorare con gli Stati membri per mitigare l’impatto della pandemia e gettare le basi per la ripresa. Ora, mentre i confini di alcune parti del mondo stanno riaprendosi al turismo, il segretario generale dell’UNWTO, Zurab Pololikashvili, ha avuto incontri diretti con leader politici e turistici per cambiare marcia. La visita ufficiale in Italia ha segnato l’inizio di questa fase, mediante una serie di incontri a Roma, Milano e Venezia.

Italia “leader mondiale del turismo”

Il Segretario Generale dell'UNWTO col premier Conte

Il Segretario Generale Zurab Pololikashvili col premier Giuseppe Conte (foto Unwto)

Nella dichiarazione del segretario generale Pololikashvili: “L’Italia è un leader mondiale del turismo e un forte alleato dell’UNWTO. È impegnata a fare del turismo un pilastro dello sviluppo economico sostenibile. Dobbiamo basarci sulla determinazione e la solidarietà che hanno caratterizzato la nostra risposta comune alla crisi per crescere ancora più energicamente e meglio con la sostenibilità e l’innovazione tra i nostri principi guida più importanti.”

A Roma, Pololikashvili ha preso parte a riunioni ai più alti livelli di governo. I modi con cui rafforzare ulteriormente la collaborazione bilaterale sulla strada da seguire per riattivare il turismo e i suoi benefici economici e sociali, sono stati il filo conduttore degli incontri svoltisi con il Presidente del Consiglio Giuseppe Conte, i Ministri dei Beni Culturali e Turismo, Dario Franceschini, degli Esteri, Luigi Di Maio, con la sindaca di Roma, Virginia Raggi. La delegazione dell’UNWTO ha anche incontrato il Segretario di Stato vaticano, cardinale Parolin, facendo seguito all’udienza dello scorso anno con Papa Francesco.

Incontri milanesi con Sala e Fontana

Visita a Milano del Segretario Generale dell’Organizzazione Mondiale del Turismo Zurab Pololikashvili

A Milano, il Segretario Generale ha incontrato il Sindaco Giuseppe Sala, mentre la città si prepara per le Olimpiadi invernali del 2026, e con il Presidente Attilio Fontana della regione Lombardia. Oltre a documentarsi sulla risposta dell’Italia alla pandemia di COVID-19, la visita ufficiale ha offerto a Pololikashvili anche l’opportunità di guardare al futuro ed approfondire le priorità dell’UNWTO per rendere il turismo più sostenibile, resiliente e innovativo.

Nel giorno di apertura del viaggio, ai vertici dell’Aeroporto di Roma Fiumicino è stata consegnata una targa speciale in quanto l’UNWTO ha riconosciuto il loro impegno per la sostenibilità. Inoltre, tutte e tre le città sono state formalmente invitate a far parte dell’iniziativa della Lega delle città per il turismo sostenibile dell’UNWTO.

Ambasciatori speciali per il turismo responsabile

Giorgio Armani, photo UNWTO

Giorgio Armani, photo UNWTO

La visita ufficiale ha anche offerto all’UNWTO l’opportunità di evidenziare il ruolo della gastronomia e della moda. Due delle industrie più celebri in Italia che possono svolgere un ruolo nella crescita del turismo. Un riconoscimento del loro lavoro è andato all’acclamato chef Gino Sorbillo e allo stilista Giorgio Armani. Entrambi nominati ambasciatori speciali dell’UNWTO per il turismo responsabile.

Nel nuovo ruolo useranno il loro status e la loro influenza per promuovere il lavoro dell’UNWTO nel guidare il turismo in questi tempi difficili. Inoltre evidenzieranno il ruolo importante del settore come motore economico, promotore di un unico patrimonio culturale.
Approfondimenti su:

www.unwto.org/news

www.unwto.org/tourism-covid-19

www.unwto.org/restarting-tourism

Leggi anche:

Parchi e ville di Roma: natura e arte nel cuore della Capitale

TaulalUUUnga, tavola lunga nei vigneti del Roero

Vacanza in barca la scelta degli italiani per l’estate 2020

© RIPRODUZIONE RISERVATA