Lunedì 24 Gennaio 2022 - Anno XX
Castiglione delle Stiviere si parte per il cammino (foto © emilio dati – mondointasca.it)

Castiglione delle Stiviere si parte per il cammino (foto © emilio dati – mondointasca.it)

Cammino di fede e solidarietà, tappa1: Castiglione delle Stiviere

Il turismo religioso apre nuove vie legate a santi e beati. Undici comuni si sono uniti per promuovere un nuovo cammino di 75 chilometri che prenderà il via nella primavera 2022. Noi lo abbiamo percorso in anteprima.

Panorama sulla città e sulla Basilica Santuario di San Luigi Gonzaga (foto © emilio dati – mondointasca.it)

Panorama sulla città e sulla Basilica Santuario di San Luigi Gonzaga (foto © emilio dati – mondointasca.it)

Nel territorio delle Colline Moreniche del Garda, una importante iniziativa ha visto coinvolti undici comuni. Le amministrazioni si sono associate con il preciso intento di dare ulteriore impulso turistico alle loro comunità.
Hanno così pianificato la creazione di un itinerario, un cammino che portasse i pellegrini a conoscere i luoghi dove nacquero e operarono San Luigi Gonzaga da Castiglione delle Stiviere, la Beata Paola Montaldi da Volta Mantovana e Sant’Angela Merici da Desenzano del Garda.

Come altri cammini sono nati e improntati sull’aspetto religioso. I chilometri che si percorrono a piedi o in bici attraversano strade e sentieri lontani dagli affollati centri cittadini.
Il viandante potrà così godere, per buona parte del suo percorso, del contatto con la natura dei luoghi.

Il cammino di fede e i comuni aderenti

Casa Nodari (XX sec.) opera di Alberto Cristofori

Casa Nodari (XX sec.) opera di Alberto Cristofori (foto © emilio dati – mondointasca.it)

Il pellegrino-turista avrà la possibilità di conoscere più da vicino le terre attraversate. Luoghi che offriranno molteplici spunti di visita legati, alla loro storia, ai loro costumi e, non ultimo, alla conoscenza della gastronomia locale e sue variabili.

Castiglione delle Stiviere, Cavriana, Goito, Guidizzolo. Marmirolo, Medole, Monzambano, Ponti sul Mincio, Pozzolengo, Solferino e Volta Mantovana sono i comuni impegnati nel progetto. Essi rappresenteranno altrettante tappe dell’intero circuito, lungo circa 75 chilometri, la cui inaugurazione è prevista nella primavera del 2022.

Il viaggio inizia da Castiglione delle Stiviere

Castiglione delle Stiviere Piazza San Luigi stile Liberty

Piazza San Luigi stile Liberty (foto © emilio dati – mondointasca.it)

Tra percorsi di trekking e ciclo passeggiate con l’ausilio di e-bike, percorreremo solo alcuni tratti del Cammino di Fede e Solidarietà. Si parte da Castiglione delle Stiviere con un breve e piacevole trekking urbano. Come già ricordato, è la citta natale di San Luigi Gonzaga del quale si venerano le reliquie nella Basilica-Santuario a lui intestata. La chiesa si affaccia su di una piccola piazza alberata, centralmente occupata da una fontana in stile barocco, e circondata da case tra le quali, quella accanto alla farmacia comunale, è abbellita con decorazioni in stile liberty.

astiglione delle Stiviere Museo storico Aloisiano

Museo storico Aloisiano (foto © emilio dati – mondointasca.it)

Altri ricordi del Santo sono custoditi nel Museo Aloisiano ubicato presso il Collegio delle Vergini di Gesù, un istituto voluto dalla congregazione fondata da Cinzia, Olimpia e Gridonia, nipoti di San Luigi. L’edificio conserva una raccolta di tele raffiguranti il Santo patrono e alcuni componenti della sua nobile famiglia, oltre a oggetti d’arte sacra e mobili d’epoca.

Castiglione delle Stiviere: il Castello e la Basilica

Castiglione dlle Stiviere Via Ripa Castello scalinata e palazzi

Via Ripa Castello scalinata e palazzi (foto © emilio dati – mondointasca.it)

Non ci resta che raggiungere il Castello. All’inizio dell’irta, lunga e acciottolata via Ripa Castello, un cartello ai piedi della colorata facciata del palazzo sede del Monte Paschi, ci segnala di essere di fronte all’antica torretta delle prigioni. Giunti in cima alla scalinata si aprono squarci panoramici della città in basso, sulla quale emerge la cupola della Basilica. Siamo ora di fronte all’imponente cinta muraria, alla torre d’ingresso e ai torrioni; è quanto rimane delle architetture che un tempo racchiudevano il luogo dove, nel 1568, nacque Luigi Gonzaga. Il futuro Santo rimase a Castiglione delle Stiviere fino all’età di diciassette anni.

Preannunciato dal monumento alle donne eroiche di Castiglione che si adoperarono per la cura dei feriti della battaglia di Solferino, raggiungiamo il Duomo in piazza San Giovanni Paolo II. Purtroppo, a causa di lavori di manutenzione, lo troviamo completamente nascosto dalle impalcature. Finalmente, dopo la pausa pranzo, possiamo cavalcare le nostre e-bike ed iniziare a conoscere la seconda tappa del Cammino.

Percorsi extra moenia nella frazione Ghisiola

Castiglione delle Stiviere Chiesa di Santa Maria delle Rose nella frazione di Ghisiola

Chiesa di Santa Maria delle Rose nella frazione di Ghisiola (foto © emilio dati – mondointasca.it)

L’asfalto del primo tratto, lungo la strada per Desenzano, ci accompagnerà fino alla chiesa di Santa Maria delle Rose, nella frazione di Ghisiola. Questa chiesetta di campagna è legata al ricordo della malattia che colpì Luigi Gonzaga all’età di due anni. La madre si rivolse alla Santa per chiedere la guarigione del figlio; per l’aiuto ricevuto donò un ritratto di Luigi alla chiesa, come ex voto. Di particolare interesse risulta la parete di destra sulla quale è possibile scorgere due affreschi cinquecenteschi. Uno raffigura la Crocifissione e l’altro una Madonna con Bambino, venuti alla luce durante lavori di restauro.

Ora, tra un misto di strade asfaltate e sterrate riprendiamo a pedalare verso la nostra prossima tappa. È evidente che, lontani dalla circolazione automobilistica, i tratti più attraenti riguardano gli attraversamenti delle campagne. In tali momenti si gode appieno la passeggiata che spesso invita a soste fotografiche. Si è continuamente investiti dai colori della vegetazione che ci accompagna lungo entrambi i lati della strada e dai profumi provenienti dai campi appena arati. Siamo completamente immersi nel silenzioso mondo della natura: è quello che cerchiamo.

Associazione Colline Moreniche del Garda – via Ossario, 20 – 46040 Solferino (MN) – tel./fax  0376.893160 / 328 811 8811 – www.collinemoreniche.itinfo@collinemoreniche.it

GALLERIA FOTOGRAFICA CASTIGLIONE DELLE STIVIERE

Leggi anche:

Nizza, località creata per i turisti

Giappone tappa 5: La vibrante Ōsaka

La neve è arrivata, andiamo a sciare, passeggiare, pedalare in sicurezza

© RIPRODUZIONE RISERVATA