Venerdì 7 Ottobre 2022 - Anno XX
Castello di Bornato (credits Brescia Tuourism)

Castello di Bornato (credits Brescia Tuourism)

Premio Franciacorta, raccontare e leggere il territorio

Il Premio Nazionale Franciacorta giunto alla terza edizione, si è svolto il 3 e 4 settembre. Le sezioni in concorso “Narrativa e Saggistica”, “Storia Contemporanea”, “Testimonianze Franciacorta”. La premiazione degli autori dei libri che hanno meglio interpretato il territorio si è svolta al Castello di Bornato.

Alessandra Ferraro e Mariuccia Ambrosini durante la premiazione

Alessandra Ferraro e Mariuccia Ambrosini durante la premiazione

La terza edizione del Premio Nazionale Franciacorta ha registrato due appuntamenti. Sabato 3 Settembre si è tenuto il Concerto inaugurale presso la scuola Madonna della Neve a Adro in provincia di Brescia. Domenica 4 sono state annunciate le tre terne finaliste e la consegna dei premi ai vincitori presso il Castello di Bornato a Cazzago San Martino. Premiati gli scrittori che si sono maggiormente distinti nelle tre sezioni in concorso: “Narrativa e Saggistica”, “Storia Contemporanea”, “Testimonianze Franciacorta”.

L’idea del premio è scaturita dalle conversazioni tra scrittori, poeti, saggisti, artisti e giornalisti, una sorta di salotto letterario, presso l’Associazione In Vino Veritas. L’associazione ha sede nell’azienda vitivinicola di Mariuccia Ambrosini, madrina pel premio, a Cazzago San Martino. Le parole possiedono il potere di veicolare idee, a descrivere il mondo che ci circonda. Plasmare i concetti, diffondere cultura, divulgare conoscenza e creare relazioni sociali.

I vincitori del Premio Franciacorta

Premio Franciacorta Castello di Bornato bancarella con i libri

Castello di Bornato bancarella con i libri in vendita

I vincitori del Premio Franciacorta hanno valorizzato con le parole il territorio della Franciacorta sia in ambito letterario, sia storico, enogastronomico e culturale. I libri scelti descrivono con maestria il territorio franciacortino. Un territorio ricco di storie, tradizioni, aneddoti leggendari, ma anche di antiche ricette da conservare e divulgare, magari riviste in chiave contemporanea.

Si sono aggiudicati i premi Fulvio Conti col libro “Il Sommo italiano. Dante e l’identità della Nazione” per la sezione ‘Storia contemporanea’. Giovanni Di Noia col libro “Sette anni con il leone” per la sezione ‘Narrativa e Saggistica’. Per la sezione ‘Testimonianze Franciacorta’ ha vinto lo scrittore Elio Ghisalberti col titolo “Franciacorta ieri, oggi, domani. Storie di vigne, cantine e uomini”; fuori concorso è risultato vincitore del Premio BPER Banca Gianmarco Fortunato autore del libro autobiografico “Fortunato come Giammy”. L’autore racconta, con l’aiuto della giornalista Anna Salvioni, il suo vissuto di persona affetta da distrofia muscolare fin dalla nascita. Il libro è scritto con un linguaggio semplice, diretto, mai vittimistico.

Il forte legame tra cultura territorio e vino

Premio Franciacorta Jessica Zilioli, soprano

La soprano Jessica Zilioli durante la sua esibizione

Altrettanto culturale è stata, da parte degli autori, la fusione tra vino e aspetti geografici, artistici della vasta area del sebino. Qui sorgono ville antiche, castelli, monasteri, abbazie, dimore rurali rimesse a nuovo da esperti imprenditori che, a partire dagli anni sessanta del secolo scorso, si sono prodigati a far risorgere le bellezze del territorio, complice il gustoso Franciacorta DOCG, definito “opera d’arte”.

Il castello di Bornato, maestoso, imponente, dalle mura merlate e noto per le leggende che si tramandano, è stata la cornice perfetta per la premiazione. La terza edizione del Premio Nazionale Franciacorta è stata dedicata alla memoria di Marcello Monzio Compagnoni, produttore vitivinicolo scomparso prematuramente nel 2020. Ha presentato Alessandra Ferraro, caporedattrice Tgr Rai della Valle d’Aosta. La manifestazione è stata allietata dalla melodiosa voce del soprano Jessica Zilioli, protagonista anche al Concerto inaugurale. Si è esibita cantando famose arie di musicisti dell’ottocento, in particolare la “Ballata della Franciacorta”, opera inedita in versi scritta per l’occasione dalla poetessa Elena Alberti Nulli. Oltre ai componenti della giuria sono intervenuti l’attore Daniele Squassina per la lettura di breve testi estratti dai libri premiati, la Signora Pia Donata Berlucchi dell’omonima azienda la quale ha chiuso la manifestazione culturale.

Infomazioni:

m.facebook.com/premionazionalefranciacorta

www.facebook.com/fgiammy81

Leggi anche:

Ego Festival nella città dei due mari

Crociere brevi nel Mediterraneo

Di ‘Mora in Mora’

© RIPRODUZIONE RISERVATA