Mercoledì 19 Dicembre 2018 - Anno XVI
Roussillon, le tipiche scogliere color ocra

Roussillon, le tipiche scogliere color ocra

Francia: in Provenza sull’Itinerario delle Ocre

Vacanza in Provenza per assaporare le suggestioni di una terra di colori, profumi e sapori. L’itinerario delle Ocre affascina per i bellissimi colori ocra del Luberon, il triangolo dove si concentra ciò che c’è da vedere della Provenza

Ocre Provenza lavandaSe avete desiderato trascorrere una vacanza nella bellissima Provenza, terra ricca di suggestioni, di profumi, di sapori e di colori che sapranno incantarvi, è il momento di pensarci e programmare un viaggio per la prossima estate. La Francia è ricchissima di zone da visitare ma questa regione è una di quelle che accontenta tutti: lascia affascinati sia grandi sia piccini. Vi suggeriamo di percorre l’itinerario delle Ocre, molto seguito. Il percorso ha una lunghezza di 22 km da farsi in almeno due giornate. E’ consigliabile svolgere questo cammino durante i mesi di luglio e agosto, quando le temperature sono piacevoli e non si prevedono piogge. L’itinerario prende il nome dai bellissimi colori ocra del Luberon: ricordati, sin dall’epoca romana. La varietà di paesaggi, colori e sensazioni rende il Luberon il triangolo rappresentativo di tutta la Provenza, con una tale concentrazione di cose da vedere e da vivere che farà venir voglia di tornare ogni anno!

Ocra paesaggio da cartolina

Ocre ProvenzaQuesto angolo di Provenza affascina per l’alternanza dei pendii scoscesi delle montagne, le terre rosse dalle calde tonalità, i castelli e i villaggi arroccati ne fanno un paesaggio da cartolina che rimarrà impresso per i suoi colori, sapori, profumi ed essenze che cambiano a seconda della stagione.
Tra le tappe principali da compiere per chi sceglie l’itinerario delle Ocre vi sono Roussillon, Gargas e Rustrel.
Roussillon è un piccolo villaggio con borgo annesso, dove si trova proprio il meraviglioso sentiero delle ocre. In questa cittadina è possibile ammirare anche il Conservatoire des Ocres et Pigments Appliqués, nel quale s’insegnano tutte le proprietà dei pigmenti colorati e le modalità per farne uso. Essa è una sorta di fabbrica del colore.
A Gargas si trova, invece, l’ultima cava di ocre attualmente attiva in Europa, dove è possibile accedere mediante visite guidate. L’ultima tappa ci porta a Rustrel. Da questa città è possibile intraprendere a piedi numerosi sentieri del cosiddetto “Colorado della Provenza”.

Consigli utili

Ocre Provenza tristan taussacPrima di intraprendere questo itinerario è importante ricordarsi di:
Non vestirvi di bianco, rischiate di macchiarvi gli abiti e non poter più recuperarli;
– Considerare che molti ingressi sono a pagamento, non aspettatevi di trovare troppe free-entries;
– Il tour completo è di circa dieci chilometri, pertanto se avete con voi bambini molto piccoli o anziani, preferite un percorso differente.
Questo percorso è ideale per i ragazzi e gli adulti che desiderano stare a contatto con la natura. Percorrendo l’itinerario delle Ocre è possibile ammirare paesaggi mozzafiato, tra formazioni immense di roccia e vegetazioni tipicamente marittime.
Chi desidera prenotare una sistemazione alberghiera per la sua permanenza in Francia, suggeriamo l’apposita sezione del sito France-Voyage.com.

Leggi anche:

Vacanze in Francia, prima del web 2.0

Bourg-en-Bresse: architetture gotiche e polli più famosi di Francia

© RIPRODUZIONE RISERVATA