Domenica 22 Maggio 2022 - Anno XX
Sommelier in pista per sciare con gusto

Sommelier in pista per sciare con gusto

In Alta Badia la nona edizione di Sciare con gusto, è Top of the mountains. I migliori vini dell’Alto Adige accompagnati con i piatti creati da quattordici rinomati Chef gourmet.

Sciare con gusto Alta-Badia_Sommelier-on-the-Slopes

Sommelier on the Slopes (Nicole Dorigo)

L’Alta Badia è diventata la mecca per i buongustai, tra  piste perfette per sciate indimenticabili nel cuore delle Dolomiti Patrimonio dell’Umanità UNESCO. Ecco le iniziative per Sciare con gusto: sei appuntamenti, organizzati in collaborazione con il Consorzio Vini e l’Associazione Sommelier Alto Adige, e previsti per il 19 e 26 gennaio, il 9 e 16 febbraio e il 9 e 16 marzo, prevedono favolose sciate sulle piste dell’Alta Badia, abbinate alla degustazione di alcuni tra i più pregiati vini altoatesini. Quattordici chef  gourmet sono abbinati ognuno ad un rifugio sulle piste dell’Alta Badia, per il quale hanno creato una ricetta che viene proposta agli sciatori durante tutta la stagione invernale. Nella creazione della ricetta, gli Chef si sono ispirati alla cucina e alle tradizioni della propria terra. I piatti raccontano una storia, legata ai prodotti del territorio, ai produttori e naturalmente allo Chef gourmet. Ad ogni piatto è stato abbinato un vino altoatesino, scelto accuratamente da un esperto sommelier dell’Alto Adige, il quale ha creato accostamenti speciali ed originali. I piatti possono essere degustati presso le baite partecipanti fino al 2 aprile.

Sciare con gusto, sommelier in pista

Sciare con gusto Alta-Badia_Aufstieg-mit-Genuss_André-SchönherrRuolo chiave hanno i vini dell’Alto Adige che si distinguono per la loro eccellente qualità, grazie ad un clima favorevole, un terreno fertile e all’amore dei viticoltori. I partecipanti a Sommelier in pista saranno accompagnati di baita in baita da un maestro di sci, oltre che da un esperto sommelier. Per le degustazioni ci si fermerà nei rifugi Bioch, Col Alto, Tablà, Bamby e Piz Arlara. Ogni appuntamento prevede tre tappe, ognuna con due degustazioni differenti. Per gli amanti del vino, l’evento rappresenta un piacevole viaggio sugli sci, alla scoperta della grande varietà di vini del territorio. Il prezzo delle degustazioni, guida sciistica inclusa è di 25,00 euro a persona. L’iscrizione è obbligatoria presso gli uffici turistici dell’Alta Badia. 

Tutti gli chef delle più rinomate destinazioni sciistiche

Sciare con gusto Alta-badia-piatti-gourmetLo slogan della nona edizione dell’iniziativa culinaria Sciare con gusto, è Top of the mountains. Per questa edizione ci sono i migliori Chef delle destinazioni sciistiche più conosciute ed amate, per celebrare l’eccellenza dei comprensori di montagna: dall’Austria, gli chef Thorsten Probost di Lech-Zürs (Ristorante Griggeler Stuba), abbinato al Rifugio Piz Arlara,Martin Sieberer del Ristorante Paznaunerstube di Ischgl, che ha creato il suo piatto per il rifugio Nagler e Simon Taxacher di Kitzbühel (Ristorante R Simon Taxacher), accostato al Rifugio Lée. La Svizzera è presente con Marcus G.Lindner di Gstaad (Ristorante Sommet), in collaborazione con il rifugio Bamby, Christian Schorner del Ristorante Al Bosco di Zermatt, abbinato al rifugio L’Tamá, Harry Switalla (Ristorante Grill Le Cervin), anche lui di Zermatt, in collaborazione con il rifugio Pralongiá, Martin Dalsass (Ristorante Talvo by Dalsass) e Reto Mathis (Ristorante La Marmite), entrambi in rappresentanza di St. Moritz, accostati rispettivamente ai rifugi Pic Pré e Las Vegas. Il rifugio Jimmy ospita il comprensorio sciistico di Aspen in Colorado, rappresentato dallo chef Matt Zubrod (Ristorante Element 47 at The Little Nell). Sochi in Russia è il luogo dove lavora Vladimir Mukhin (Ristorante Red Fox), che ha creato il suo piatto per il rifugio Mesoles, mentre lo chef Esat Akyildiz (Ristorante The Ritz-Carlton) rappresenta il comprensorio sciistico di Almaty in Kazakistan e collabora con il rifugio I Tablá. A fare da padroni di casa gli chef stellati dell’Alta Badia: Norbert Niederkofler del ristorante St.Hubertus, abbinato al rifugio Bioch, Matteo Metullio (Ristorante La Siriola) collabora con il rifugio Club Moritzino, mentre Nicola Laera ha creato la sua ricetta per il rifugio Col Alt. 

Info: www.altabadia.org

© RIPRODUZIONE RISERVATA