Mercoledì 19 Dicembre 2018 - Anno XVI
Castello dei Conti Roero di Monticello

Castello dei Conti Roero di Monticello

“C’era una volta il Natale” al Castello dei Conti Roero di Monticello

La magia delle feste natalizie nel maniero dei Conti Roero di Monticello. Dal 1 dicembre si festeggia la quinta edizione di “C’era una volta il Natale”. Il Castello apre le porte nei fine settimana. I visitatori troveranno prodotti tipici, ma anche libri e scrittori

Conti Roero Castello-sale-interneSabato 1 dicembre 2018 torna, per il quinto anno consecutivo, C’era una volta il Natale. Vivere l’atmosfera natalizia nel suggestivo Castello, residenza dei Conti Roero di Monticello. Nei weekend che precederanno le festività natalizie, il Castello aprirà le porte ad adulti e bambini per otto giornate. Si potrà visitare un luogo magico, arricchito di decorazioni, camini accesi e un’atmosfera da film. Nel territorio del Roero, a pochi chilometri da Alba e a un’ora da Torino, il Castello dei Conti Roero di Monticello vanta una singoilare particolarità architettonica. La presenza di tre torri con pianta e dimensioni differenti: una torre quadrata, una rotonda e l’ultima ottagonale.
Il Castello si sviluppa su tre piani. Salendo lo scalone di pietra, si accede alla Sala delle Armi, dove si trova una raccolta di armi di varie epoche. Attigua ad essa la Cappella votata a Santa Barbara. Al piano superiore, si può ammirare la Sala dei Quadri con i ritratti della famiglia dei Roero e, sulla volta, gli stemmi delle mogli dei maschi primogeniti della famiglia. Proseguendo nel percorso si attraversa la Sala del Biliardo per poi accedere alla Galleria di Diana Cacciatrice, tipico esempio del Settecento piemontese. Il cortile, situato all’altezza del primo piano rialzato, presenta, ancora intatta, l’antica struttura del Trecento.

Castello Conti Roero: prodotti tipici, libri e scrittori

Conti Roero Castello-addobbi-nataliziNel periodo prenatalizio, i visitatori troveranno ad attenderli i prodotti tipici del territorio. La novità di quest’anno: libri e scrittori, letture per i più piccoli e uno spazio per disegnare. Una sala del Castello ospiterà libri e incontri con gli autori, con un cantastorie che leggerà storie natalizie ai bambini mentre i grandi potranno curiosare tra i tanti titoli esposti. La direzione artistica degli incontri sarà affidata al libraio itinerante Davide Ruffinengo. A inaugurare il ciclo di incontri letterari sarà uno degli scrittori del momento, Enrico Remmert, autore del pluripremiato La Guerra dei Murazzi, in coppia con il cinefilo Domiziano Pontone, autore del libro L’educazione cinematografica. A seguire, l’albese Lucio Aimasso vincitore del premio nazionale “Io Scrittore”, in dialogo con il filosofo Mauro Doglio. Il weekend successivo toccherà all’eclettica Paola Cereda e al maestro del noir Enrico Pandiani.

Spettacolo: Il libraio suona sempre due volte

Conti Roero ristorante

Il ristorante Conti Roero

Dopo gli scrittori si parlerà di libri con uno spettacolo giocoso e con chi, i libri, li pubblica: Il libraio suona sempre due volte è lo spettacolo che darà voce ai libri; mentre un redattore della storica casa editrice Lindau racconterà aneddoti dentro e dietro le pagine.
Ai piedi del Castello, la Caffetteria e il Ristorante Conti Roero offriranno la possibilità di assaporare una piacevole pausa in compagnia dei sapori della tradizione, mentre sarà anche possibile pernottare nella Foresteria del Castello. Nelle serate di sabato 8, 15 e 22 dicembre, al Ristorante Conti Roero si svolgerà la tradizionale Cena con Babbo Natale, che si intratterrà con grandi e piccini con momenti di giochi miracolosi (prenotazione obbligatoria al 334 7740437).

Per informazioni e per prenotare le visite di gruppo: Tel: + 39 3474437144 – info@roerodimonticello.it
www.roerodimonticello.it
Aperture dicembre 2018: dalle ore 10 alle 18. Ingresso intero: 8 € – gratuito per i ragazzi fino a 18 anni.

Leggi anche:

Jesolo Sand Nativity. Il presepe di sabbia nel centro della cristianità

Villaggio palafitticolo nel lago di Varese

Turismo religioso, ad Assisi la Borsa Internazionale 2018

© RIPRODUZIONE RISERVATA