Lunedì 19 Agosto 2019 - Anno XVII
Tempo di vacanze: rimedi per curarsi in viaggio

Tempo di vacanze: rimedi per curarsi in viaggio

Consigli utili per affrontare una vacanza in serenità. Ovunque decidiamo di trascorrere il meritato riposo per non farci trovare impreparati dai piccoli problemi di salute, mettere in valigia anche un kit di medicinali utili.

farmaci pulizia-denti-750È tempo di vacanze e sta finalmente arrivando anche il momento di preparare le valigie e staccare con la frenetica routine che tra commissioni e impegni di lavoro ci stanca e ci stressa. A non andare in vacanza, invece, sono alcuni piccoli problemi di salute che possono coglierci impreparati anche durante le vacanze. Ecco perché è fondamentale mettere in valigia anche un kit di medicinali utili, per poter curare anche una semplice afte in bocca.

Mal di gola, mal di testa, cattiva digestione, sono vari i problemi che possono coglierci di sorpresa durante le vacanze e così rovinarci il meritato riposo, soprattutto se ci troviamo molto lontani da casa in luoghi isolati o immersi nella natura. A prescindere dal tipo di vacanza che abbiamo scelto, l’importante è sempre portare con noi tutto l’occorrente per non farci cogliere di sorpresa, soprattutto se la nostra destinazione è all’estero.

Come ci si prepara per un viaggio all’estero?

Farmaci in-viaggio-2Che sia una meta esotica, una capitale europea o un campeggio in montagna, la prima cosa da fare è sicuramente quella di informarci presso la ASL di competenza sulla situazione sanitaria del posto in cui stiamo andando. Inoltre controllare se abbiamo tutte le vaccinazioni obbligatorie e quelle consigliate. Eventualmente prenotare la vaccinazione che ci serve in tempo prima della partenza per il nostro viaggio. Una volta assicurati di essere in regola con le vaccinazioni, possiamo dedicarci al nostro kit di medicinali da mettere in valigia. A cominciare dai farmaci che si usano abitualmente e soprattutto quelli prescritti dal medico.

Per non venire colti impreparati, inoltre, un consiglio è quello di informarsi sul principio attivo delle medicine che siamo abituati a prendere in determinate occasioni (come febbre, mal di pancia o mal di testa) così da poter trovare un medicinale analogo in tutta tranquillità anche all’estero. È importante tenere a mente che alcuni farmaci che in Italia sono dispensati senza ricetta, possono richiederne una all’estero e viceversa; mentre altri possono addirittura essere considerati illegali o vendibili solo in determinati casi specifici. È importante quindi controllare prima della partenza ed eventualmente chiedere al proprio medico di fiducia le eventuali restrizioni soprattutto in caso di medicine prescritte.

Come comportarsi in vacanza per evitare spiacevoli inconvenienti?

farmaci-in-viaggio-3Il jet lag, i ritmi diversi e i cibi insoliti, possono avere un effetto negativo sul nostro apparato gastrointestinale. Farmaci in viaggio, perché è consigliabile, soprattutto durante i primi giorni di vacanza, evitare di consumare bibite gassate e cibi particolari a cui il nostro organismo non è abituato. In caso contrario potremmo essere vittima di mal di pancia e gonfiore o avere problemi di stitichezza. Quando si viaggia all’estero, soprattutto nei Paesi esotici, è sempre consigliabile comprare acqua in bottiglia così da evitare di contrarre virus intestinali che possono causare problemi di diarrea.

Mai viaggiare senza crema solare dal grado di protezione adatto, a prescindere che ci si trovi al mare, in montagna o in città ed evitare sempre, a prescindere dall’età, di stare sotto il sole durante le ore più calde della giornata, anche quando si sta sulla spiaggia. Importante è prestare sempre attenzione anche agli sbalzi termici che possono causare tosse, raffreddore e mal di gola. Mai utilizzare l’aria condizionata a temperature troppo basse e cercare sempre di proteggerci da quella dei luoghi pubblici, coprendo soprattutto naso, gola e spalle.

Quali farmaci non devono assolutamente mancare in valigia?

In valigia, tra i farmaci cosiddetti di automedicazione, non possono mancare in caso di:

  • Cadute: disinfettanti, garze sterili, ghiaccio secco e cerotti. Ma anche medicinali antinfiammatori per ridurre eventuali gonfiori e farmaci ad azione cicatrizzante;
  • Nausea e vomito: gli antiemetici, che sono indicati anche in caso di mal d’auto, mal di mare e mal d’aria;
  • Cattiva digestione, acidità e bruciore di stomaco: farmaci procinetici per il transito intestinale, antiacidi e anti-secretori per l’acidità e il reflusso gastrico;
  • Mal di pancia e diarrea: farmaci antispastici per regolarizzare la motilità intestinale calmando gli spasmi. Farmaci antidiarroici e microrganismi antidiarroici per ripristinare velocemente la flora batterica intestinale;
  • Stitichezza e gonfiore addominale: lassativi e adsorbenti intestinali utili per contrastare aerofagia e meteorismo;
  • Mal di gola e raffreddore: farmaci ad azione balsamica, antisettici del cavo orale, decongestionanti nasali e antinfiammatori non steroidei;
  • Febbre: farmaci antipiretici ma solo se supera i 38°;
  • Insonnia: sedativi leggeri a base di sostanze vegetali e erbe come la valeriana e la passiflora;
  • Contratture, torcicollo e dolori muscolari: antinfiammatori non steroidei e miorilassanti muscolari;
  • Irritazioni cutanee, punture di insetti e dermatiti da contatto: antistaminici, corticosteroidi a bassa potenza e anestetici locali;
  • Scottature solari: sostanze emollienti e medicinali ad azione antisettica, antipruriginosa e rigenerativa.

Quando si è in vacanza all’estero e i farmaci di automedicazione non bastano, il consiglio è quello di rivolgersi ad ospedali o strutture sanitarie. Per trovare le strutture più affidabili, ci si può recare al Consolato. Prima di partire per una vacanza all’estero, infatti, è sempre opportuno informarsi sulla posizione del Consolato Italiano che può sempre tornare utile in caso di necessità.

Leggi anche:

Loira: dove nasce un grande fiume

Tokyo in 48 ore: full immersion fra antico e moderno

Bauhaus, 100 anni di architettura e design

© RIPRODUZIONE RISERVATA