Martedì 6 Dicembre 2022 - Anno XX
Panorama dal Monte Meta  (ph. Nicola Di Biasi https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=62938152)

Panorama dal Monte Meta (ph. Nicola Di Biasi https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=62938152)

Trekking e Cammini dell’estate 2022

La vacanza è il momento per tutti della ricerca di relax e divertimento. Dal mare alla montagna ai laghi. Sempre più persone si avvicinano ai cammini per apprezzare i paesaggi e la natura. Ecco una selezione di alcuni itinerari.

Durante l’estate abbiamo tutti molta voglia di rilassarci e di fare qualcosa di diverso. Anche solo stare in un parco all’aperto, sotto una pianta a leggere un libro. Generalmente l’estate ci porta a spostarci nelle località di villeggiatura. C’è chi sceglie la montagna e chi i laghi; altri preferiscono le città d’arte. La maggior parte preferisce il mare dove in spiaggia possono rilassarsi sul lettino sotto l’ombrellone e magari giocare visitando il sito scommesse.netbet.it.

Per l’altra categoria di appassionati di trekking e camminate all’aria aperta proponiamo alcuni cammini che si possono percorrere in giornata o in più giorni in montagna o vicino al mare.

Cammini estate 2022: la Via Francigena

Cammini estate Cartello Via Francigena Morenico Canavesana

Cartello Via Francigena Morenico Canavesana

La Via Francigena altro non è che un lungo cammino che collega Canterbury con Roma in un percorso lungo 1900 chilometri. Si può percorrere per intero o anche solo alcuni tratti. Ognuno può scegliere in base al tempo che ha a disposizione o in base a dove ci si trova. Scegliendo il tratto che ritiene più interessante. Uno dei tratti più belli, ben curati e mantenuti è sicuramente il segmento morenico-canavesano. Collega Pont Saint Martin, ultimo paese della Valle d’Aosta prima di entrare in Piemonte, e Viverone primo paese del Biellese, passando per Ivrea. Sono poco più di 50 chilometri percorribili in 3 o più tappe.

Cammini estate 2022: Il percorso delle Cinque Terre

Cammini estate Cinque Terre, Manarola

Cinque Terre, Manarola

Se vi piace il mare e volete visitare la Liguria, potete fare il percorso che unisce le Cinque Terre. Se però non avete molti giorni a disposizione, potete dedicare la visita a solo una di queste. Il cammino delle Cinque Terre e la Riviera di Levante è un percorso strutturabile in 5 giorni, con partenza da Monterosso. Si passa da Vernazza, Corniglia con base a Monterosso. per poi passare a Levanto, Bonassola, Framura e Devia Marina. Le Cinque Terre sono considerate una delle più suggestive attrattive costiere italiane. Nei punti in cui il mare si insinua nella terra sorgono i borghi, snodati a seguire la naturale forma delle colline. Il Parco Nazionale e i borghi delle Cinque Terre sono Patrimonio Mondiale dell’Unesco.

Cammini estate 2022: Il lago di Braies

Lago di Braies @IDM Südtirol Alto Adige Harald Wisthaler

Lago di Braies @IDM Südtirol Alto Adige Harald Wisthaler

Il lago di Braies, in Trentino, è ideale per una bella passeggiata in giornata. Costeggiando il lago di Braies, uno dei più bei laghi di montagna delle Alpi si può ammirare da ogni angolatura la meraviglia delle Dolomiti. Potete passeggiare intorno al lago facilmente in un circuito ad anello. Nella parte iniziale del percorso è possibile visitare la chiesetta dedicata alla Madonna e, una volta raggiunta la sponda opposta, potete sostare nei prati verdi e nelle piccole spiagge presenti, da dove potete ammirare l’intero panorama. Oppure potete dirigervi verso sentieri più impervi per arrivare alla famosa Croda del Becco, la montagna che svetta ripida a quota 2.810 m nel territorio di Braies. Una passeggiata di circa 4 km, adatta anche alle famiglie durante la quale il lago svela la sua luce e i suoi scorci migliori, riflettendo sulla sua superficie le sagome delle vette.

Cammini estate 2022: Monte Meta (Isernia)

Situato a 2.241 metri sopra il livello del mare, il Monte Meta si erge tra le regioni di Lazio, Abruzzo e Molise, offrendo moltissimi percorsi di trekking di diversa difficoltà. Il punto di partenza dell’itinerario che vi porterà a scoprire la cima più alta del Molise è Villa Fiorita, nel Comune di Pizzone, raggiungibile comodamente anche in auto. Le 18 tappe del Sentiero Italia in Provincia di Isernia rappresentano l’asse principale della rete escursionistica e dalla quale si diramano ulteriori sentieri. Per le caratteristiche del territorio e dell’ambiente in cui si svolge e per le quote delle montagne, sicuramente questo è un itinerario da non perdere.

Appennino Lucano – Potenza

Calvelluzzo appennino lucano

Calvelluzzo appennino lucano

Un itinerario di trekking in Basilicata da fare è quello che si trova nel comune di Abriola. Questo percorso, molto più semplice rispetto a quello per raggiungere la cima del Pollino, offre incredibili vedute panoramiche sulle Dolomiti lucane e sulle cime del parco del Cilento. Si tratta di un itinerario che non presenta difficoltà tecniche e non è particolarmente faticoso se non per la lunghezza del tragitto. Si parte da Piana del Lago, un pianoro alle pendici meridionali del monte Lama, cima di 1566 metri situata nel cuore dell’Appennino lucano.

Da qui si percorre per circa 6 chilometri la cresta della montagna che collega il monte Lama al monte Calvelluzzo (1699). Il percorso offre allo spettatore un panorama maestoso e spettacolare: da un lato sarà possibile ammirare le celebri Dolomiti lucane, dall’altro le bellissime montagne del parco del Cilento. Immergendosi in questa fitta natura è possibile imbattersi in lepri e volpi selvatiche.

Il Cammino di Santiago de Compostela

Oltre che in Italia si puòfare trekking anche in Europa. Il cammino di Santiago de Compostela è il cammino per eccellenza. Può essere percorso da quasi tutte le persone. Come per la via Francigena dipende dal tempo che si ha a disposizione. Il più famoso inizia a SJPD (Saint Jean Pied de Port – Francia) e termina a Santiago (Spagna). È lungo circa 800 km, ma è anche il più facile. A voi decidere quanto percorrerne. In alternativa ci sono molte varianti, per esempio: quella del nord; la portoghese; l’inglese.

Qualunque cammino sceglierete ricordatevi di avere la giusta preparazione fisica, attrezzatura e molta acqua. Avvertite sempre qualcuno di dove state andando e se possibile condividete con un amico, il partner o un conoscente la meraviglia che solo un cammino sa darvi.

Leggi anche:

Vierdaagse: la “Quattro giorni di Nimega”

La Foresta Amazzonica riapre all’ecoturismo

Viaggio intorno al mondo

© RIPRODUZIONE RISERVATA