Martedì 7 Febbraio 2023 - Anno XX
Garda Trentino montagne e laghi

Garda Trentino montagne e laghi

Il Garda Trentino si presenta

Il luogo dove la nobiltà asburgica veniva a trascorrere le vacanze oggi si propone come terra della salute e del buon vivere. Bellezza e nobiltà con offerte di “dolce outdoor” e eccellenza di prodotti locali.

Riva del Garda

Riva del Garda dall’alto

Cittadine a misura d’uomo, strade e piazzette acciottolate fronte lago, un microclima dolcissimo, porticcioli e dolci colline coperte da vigne e oliveti. È questo il Garda Trentino, quel territorio fortunato che corrisponde alla punta settentrionale del lago di Garda e alla punta meridionale del Trentino.

Un tempo l’arciduca d’Austria e la Principessa Sissi amavano sostare e svernare qui. La nobiltà austroungarica scopriva qui la dolcezza del clima mediterraneo, temperato dalle brezze del lago e dal riparo delle Alpi. Ecco dunque il fiorire di edifici liberty, ville e hotel, che emanano ancora un fascino Belle Epoque. Luoghi che testimoniano la fortuna di queste terre, quando rappresentavano la dolcezza meridionale dell’impero.

Garda Trentino: Riva del Garda

Riva del Garda Bastione veneziano

Riva del Garda Bastione veneziano

Centro più importante sul lago è Riva del Garda, cittadina a misura d’uomo, deliziosa e pittoresca. È un lungo fiordo, il porticciolo da cui partono i battelli, la darsena dei motoscafi, le acque scintillanti del lago dove si appoggiano le papere e si affaccia il grande edificio del MAG, Museo Alto Garda. Se ci si inoltra alle spalle del lago, si scoprono le stradine più strette, le case colorate a colori pastello, le insegne di ferro battuto; e ancora i lampioni gialli, l’entrata al vecchio ghetto ebraico, le porte medievali di ingresso in città. Più in alto, già sull’altura che domina Riva, immerso nel verde foltissimo, il Bastione diroccato di origine veneziana. Oggi il bastione ospita un elegante lounge bar, con veduta spettacolare. Ci si arriva con l’ascensore panoramico vetrato inaugurato di recente.

Garda Trentino: Arco

Castello di Arco

Castello di Arco

L’altra cittadina gioiello del Garda Trentino è Arco, città per eccellenza dei riposi Belle Epoque. Proprio qui l’arciduca d’Austria aveva la sua splendida villa per svernare, diventata oggi una charming house. E intorno ci sono ancora testimonianze del celebre casinò municipale, lo storico Kursal, il viale delle palme e il viale delle magnolie, che raccontano gloriosi tempi passati.

Anche ad Arco i vicoli che convergono in alto verso il Castello dei conti d’Arco, immagine iconica in cima ad una rocca vertiginosa, si intrecciano e si interrompono davanti a un lavatoio in pietra o un’edicola religiosa.

Terre della salute e del “bien vivre”

Garda Trentino turismo attivo

Turismo attivo

Qual è il segreto di questa “dolce vita”? I venti costanti del Garda, l’Ora che proviene da sud a nord e il Peler, che soffia da nord a sud si compensano in equilibrio perfetto, generando il microclima dolcissimo che ha fatto la fortuna di questi territori. Se in passato nobili e intellettuali venivano a trascorrere le vacanze, oggi scelgono il Garda Trentino gli appassionati di turismo attivo.

Tante sono infatti le opportunità di sport come trekking, windsurf, biking, climbing. Attività che fra l’altro hanno il vantaggio di poter essere praticate quasi tutto l’anno, all’insegna di un “dolce outdoor”.

Garda Trentino: ricca offerta enogastronomica

Garda Trentino OliveMa molta parte della salute e del “bien vivre” deriva anche dall’offerta enogastronomica del Garda Trentino. A partire dall’olio EVO, ricavato soprattutto dalle cultivar Casaliva, una specie autoctona molto pregiata e Frantoio, da cui si ricava un olio extravergine dal colore verde-dorato e dal profumo di mandorle verdi, carciofi ed erbe selvatiche.

Oltre 100mila ulivi su 500 ettari di terreno: distese di ulivi su tutte le rive intorno al lago e sulle alture fino ai 600 metri, che arrivano ai piedi delle Alpi Giudicarie. Il Garda Trentino è la zona più settentrionale al mondo per la produzione tradizionale dell’olio extravergine d’oliva. Quantità ridotta, ma qualità eccellente. Merito di una lavorazione attenta e appassionata, dalla potatura, alla raccolta, alla spremitura. Ne deriva un olio Garda DOP, anche di coltivazione biologica, che merita tutti i premi collezionati in questi anni in tante competizioni nazionali e internazionali.

I frantoi del Garda

Acetaia Balsamico trentino

Acetaia Balsamico Trentino

I frantoi della Garda Trentino sono pochi, ma di grande professionalità. Ecco alcuni tra questi, molto diversi tra loro, come tipologia e produzione. Acetaia del Balsamico Trentino è la prima e unica azienda agricola a produrre Balsamico Trentino, ottenuto dalla cottura a fuoco lento del mosto di uve locali di Gewürztraminer. Il Balsamico Trentino invecchia in botti di 8 legni diversi: rovere, gelso, ciliegio, acacia, castagno, frassino, ginepro e pero. Per racchiudere in sé tutto il sapore della terra. Oltre al Balsamico Trentino, l’Acetaia produce anche olio Garda DOP e vini. Tutti da degustare nell’ottimo ristorante con vetrata sulle pendici ventilate di Cologna di Tenno, con vista lago. (www.acetaiadelbalsamico.it)
Tramandato di generazione in generazione, il Frantoio Bertamini conserva ancora le storiche macine a pietra, producendo un olio biologico dal sapore delicato, che sa di mandorla ed erba fresca, curato in tutte le fasi. (www.gardatrentino.it/it/info/frantoio-bertamini_3905)

Arco Madonna delle vittorie

Arco Madonna delle vittorie

Madonna delle Vittorie è un frantoio d’eccellenza: solo olive del Garda Trentino, solo dalle migliori piante certificate. Per oli dal colore brillante con riflessi verdi o dorati, a seconda della varietà e della lavorazione: oli extravergine di altissima qualità, dal classico extravergine al Garda DOP al pregiatissimo denocciolato. Dalle note fruttate e piccanti. L’attività del frantoio è completata da visite con degustazione e dalla ristorazione curatissima e gustosa, accompagnata dai vini della casa, vini bianchi freschi e fruttati, rossi profumati e una selezione di spumanti d’eccellenza, tra cui il rinomato Brut Trento DOC. Da non dimenticare che Madonna delle Vittorie appartiene alla famiglia Marzadro, titolare di una delle più famose distillerie di grappe del Trentino. (www.madonnadellevittorie.it)

Sapore Locale

Carne salada Garda trentino

Carne salada

Sapore Locale è l’iniziativa per cui i ristoranti del Garda Trentino propongono menu tematici, appositamente studiati per esaltare i sapori del territorio. Tra i prodotti tipici la Carne Salada De.Co., il pesce di lago, tra cui trote e salmerini IGP, la Patata del Lomaso, il Broccolo di Torbole e le noci del Bleggio, entrambi presidio Slow Food. All’interno di Sapore Locale, anche la originalissima “Notte degli Alambicchi Accesi” dall’8 all’11 dicembre, nel caratteristico borgo di Santa Massenza, nella Valle dei Laghi, dove la produzione della grappa artigianale ha una tradizione centenaria. L’evento rievoca la storia, narra la trasformazione della “povera” vinaccia in prezioso distillato e illustra il funzionamento degli alambicchi.

Consigli di viaggio

Arco gusto in tavola

Arco gusto in tavola

Il Ristorante Antiche Mura è un piccolo gioiello circondato dalle mura medievali di Riva del Garda. Servizio ineccepibile, gusto ed eleganza nell’arredo e grande ricerca nel menù. Utilizza prodotti stagionali e anche di natura povera, trasformati e rinnovati dallo chef Mamadou Gueye. Si può anche soggiornare nelle stanze del caratteristico B&B. (www.antiche-mura.it)

L’Osteria Le Servite a Arco, è immersa nel verde di un vigneto dove un tempo sorgeva un antico convento. Menù studiati sugli ingredienti di stagione, come le castagne in autunno, specialità locali, paste fresche fatte in casa, dessert casalinghi e una cantina fornitissima. Il servizio in tavola cura anche l’informazione al cliente su storia, ricette, tradizione. (Tel. 0464 557411)

Lido Palace, 5 stelle dell’esclusivo circuito Leading Hotels of the World a Riva del Garda: una struttura che domina il tempo dal 1899 e mantiene inalterato lo stile di quello speciale tipo d’ospitalità. Cene evento con quattro stellati Michelin, ideate dall’Executive Chef dei due ristoranti gourmet del Lido, il Re della Busa e del Bistrot Tremani: David Cattoi invita il firmamento Michelin per esplorare a quattro mani nuove vette culinarie, celebrando gli ingredienti più autentici dei territori di provenienza. (www.lido-palace.it)

Astoria Resort a Riva del Garda, a pochi passi dal Lago, è immerso in un parco di 15.000 mq che negli ultimi mesi dell’anno esplode nelle calde tonalità dell’oro. Nella stessa proprietà Treelodgy è la suite sull’albero con sauna privata, un luogo magico dove sentirsi più vicino alle nuvole e alle stelle. (www.astoriaresort.it)

Agritur La Cort offre vacanze e relax sul lago di Garda a Arco, in una zona tranquilla e rilassante: accoglienza familiare in camere confortevoli e arredate con gusto. All’esterno ampia zona verde e zona attrezzata per manutenzione e deposito bike, zona barbecue e piscina. (www.agriturlacort.it)

Info: www.gardatrentino.it

Leggi anche:

Si fa presto a dire tartufo: dalla caccia alla tavola

Val di Non, “Pomaria” torna più ricca che mai

Salento delle Murge con capperi in vigna

© RIPRODUZIONE RISERVATA