Lunedì 22 Luglio 2024 - Anno XXII

Bergamo e Brescia “Città illuminate”

Bergamo le mura veneziane

“Capitale italiana della Cultura 2023”, le due città sono divenute simbolo di resilienza al diffondersi della pandemia. Bergamo e Brescia hanno tanto da raccontare in fatto di storia. Conservano entrambe tesori d’arte che hanno origine dalla dominazione romana.

Bergamo e Brescia Piazza della Loggia (Visit Brescia)
Piazza della Loggia (Visit Brescia)

«La nomina di Bergamo e Brescia a Capitale italiana della Cultura 2023 è sancita il 16 luglio del 2020. La candidatura nasce dall’esigenza di dare una risposta alla discontinuità che la pandemia di Covid-19, a partire dall’inverno 2020, ha provocato a livello mondiale.» 
Con questa motivazione, il Ministero della Cultura ha voluto riconoscere gli sforzi compiuti dalle due città. Entrambe simbolo di resilienza al diffondersi della pandemia da Covid 19 e alla sofferenza delle rispettive cittadinanze dinanzi ai numerosi decessi. Il Dicastero, difatti, ha sostenuto la candidatura di Bergamo e Brescia. Lo scopo è rilanciare un progetto dove la cultura diventa protagonista indiscussa di iniziative e attività che abbracciano vari ambiti culturali.

Il sito del Ministero esplicita: «L’obiettivo delle “Capitali europee della cultura (ECOC) European Capitals of Culture” e la “Capitale Italiana della Cultura” sono iniziative volte allo sviluppo delle città tramite la valorizzazione del patrimonio culturale e la promozione della cultura».

Bergamo e Brescia hanno tanto da raccontare

Bergamo e Brescia Santa Giulia patrimonio Unesco
Brescia, Santa Giulia patrimonio Unesco

La Capitale italiana della cultura è stata istituita nel 2014. Il titolo viene conferito annualmente a una città dal Consiglio dei Ministri su proposta del Ministro della cultura. Ad oggi, hanno ricevuto il riconoscimento: Cagliari, Lecce, Perugia, Ravenna e Siena (2015); Mantova (2016); Pistoia (2017); Palermo (2018); Parma (2020-21); Procida (2022);Bergamo-Brescia(2023); Pesaro (2024), Agrigento(2025).

Bergamo e Brescia hanno tanto da raccontare in fatto di storia, di posizione geografica e soprattutto forza lavoro, progresso tecnologico e sviluppo industriale. Sono due città che conservano tesori d’arte che hanno un’origine comune: la dominazione romana. Gli antichi resti, testimonianza di varie dominazioni, sono stati riportati al loro splendore creando percorsi archeologici di notevole interesse fino ad essere nominati Patrimonio UNESCO.

LEGGI ANCHE  A Padova per Passione Moto

Brescia e Bergamo in pillole

Bergamo e Brescia Città Alta Bergamo
Città Alta Bergamo

Tra i monumenti artistici di Brescia vi è senza dubbio il Castello da cui si può godere di una vista panoramica sulla città. Attualmente è sede del Museo delle “Armi” e del Museo Risorgimento Leonessa d’Italia. Piazza della Loggia, tristemente passata alla storia per il vile attentato terroristico nel 1974, nel quale fu compiuta una strage senza precedenti. Nelle vicinanze della Piazza si affacciano chiese e palazzi storici di notevole importanza e fra questi Palazzo Loggia, la Torre dell’Orologio, Palazzo Martinengo, sede museale, la Cattedrale di Santa Maria Assunta e l’adiacente Duomo vecchio, risalente al XXII secolo.

Nella città alta di Bergamo troviamo Piazza Vecchia con la famosa Fontana Contarini, il Palazzo della Ragione, il Palazzo del Podestà, la Biblioteca Angelo Mai, la Torre Civica, l’Accademia Carrara  di Bergamo, la Basilica di Santa Maria Maggiore.

Arte, cultura, enogastronomia del territorio

Bergamo e Brescia Città Illuminata
Bergamo Città Illuminata

Le due città, che distano appena 40 chilometri l’una dall’altra, occupano un vasto territorio noto anche per la produzione di prodotti enogastronomici locali di notevole importanza.
Si ricordano i vini franciacortini, eccellenti competitor del Prosecco e dello Champagne francese. I salumi, la soppressata bresciana, il lardo aromatizzato al Curtefranca, i formaggi nelle svariate qualità, la sardina essiccata del Lago d’Iseo. I prodotti tipici delle valli e delle colline bergamasche sono i formaggi come il taleggio DOP, lo stracchino, il salame bergamasco, le farine di mais, vini e liquori.

“Città illuminata”: una sfida su saperi e cultura

Abito di luci per Brescia
Abito di luci per Brescia

Il tema di confrontano e sfida delle due città è sui saperi culturali nel 2023. Sono state denominate “Città illuminata”, in nome di un’unione urbana sia nei fatti che nelle parole. Ne scaturisce un unicum progettuale in cui Bergamo e Brescia, unite nel dolore del 2020, ora si associano per crescere insieme ed essere testimonianza di un territorio florido e votato al lavoro, alla solidarietà, allo sviluppo economico. Il progetto Dossier, scaturito da una progettazione unificata, identifica quattro aree tematiche relative alle iniziative ed eventi in programma. 
Troveremo la città dei tesori nascosti per valorizzare e scoprire i centri storici e i percorsi limitrofi. La città natura per un futuro ecosostenibile. La città che inventa proiettata verso l’innovazione. La cultura come cura ovvero cultura come strumento di prevenzione e socializzazione.

LEGGI ANCHE  La grande Moschea di Omar e il rito del Ramadan a Gerusalemme
Capitale della cultura 2023 Città illuminata
Bergamo e Brescia Capitale della cultura 2023 “Città illuminata”

Tra le varie e numerose iniziative culturali del territorio franciacortino, si segnalano anche le attività del Premio Franciacorta, promosso dall’Associazione “In Vino Veritas”, associazione senza scopo di lucro, impegnata da anni a promuovere i prodotti enogastronomici della Franciacorta, attraverso  viaggi, tavole rotonde, conferenze e premi. IL Premio Nazionale Franciacorta, nel 2023, giungerà alla quarta edizione e saranno premiate le opere edite relative a Pedagogia, Storia Contemporanea, Letteratura Italiana Contemporanea: narrativa e paesaggio.

Per partecipare agli eventi in programma consultare il sito: https://bergamobrescia2023.it

Leggi anche: 

AGRIGENTO ELETTA CAPITALE DELLA CULTURA 2025

MONTEROSSO VAL D’ARDA FESTIVAL 2023 NEL BORGO DI CASTELL’ARQUATO

ALLA SCOPERTA DEL MAGICO MONDO DI HARRY POTTER A DUE PASSI DA LONDRA

Condividi sui social: