Venerdì 7 Ottobre 2022 - Anno XX
Madrid, vista panoramica (ph. Guzmán Lozano flickr.com)

Madrid, vista panoramica (ph. Guzmán Lozano flickr.com)

Madrid: sottovalutata meraviglia d’Europa

La capitale spagnola è una città vivace, ospitale, eterogenea. Famosi i suoi musei, i movimentati viali pieni di negozi, i ristoranti. Quartieri dagli stili diversi e centri culturali fuori dai comuni percorsi turistici.

Dalla radiosa Plaza del Sol a uno dei ristoranti più rinomati per gustarsi tapas e una fantastica paella; dalla celebre Plaza Mayor alla magia che dona il Palacio de Cristal; e ancora il gigantesco parco circostante, dove passeggiare, correre o godersi un picnic all’aria apertta. Ma oltre a questo c’è tanto altro che giustifica un viaggio nella capitale spagnola. Infatti sono sempre di più i turisti che la scelgono. Madrid negli ultimi anni sta assumendo tutti i caratteri di una delle capitali europee più belle al mondo.

Spagna: le differenze tra Barcellona e Madrid

Photo pexels.com

Photo pexels.com

La dicotomia tra Barcellona e Madrid, le due principali città della Spagna, sono straordinarie. Da un lato abbiamo Barcellona, la città dell’indipendentismo catalano, un agglomerato urbano dove le identità sociali sono molto forti e oltretutto apprezzate. Una metropoli dove la vita lenta, cullata dal mare, dalle tapas, dal clima marittimo e dalla bella vita notturna dona a turisti e visitatori un’atmosfera magica; dall’altro lato abbiamo Madrid, non meno magica anche se con meno nightlife della città catalana. Madrid ha tutt’altro carattere. Una città con un’anima più simile ad altre capitali come Berlino e Parigi per la sua modernità, i suoi spazi, la sua struttura possente. Anche se conserva i suoi tratti spagnoli della vita allegra della gente e festosa nei quartieri. E poi la ricchezza dei musei come El Prado o il Reina Sofia che la rendono incredibilmente interessante anche a livello culturale.

Sport, cultura, storia, divertimento

Madrid museo del Prado

Museo del Prado

Madrid, come le principali città occidentali, ha tutto ciò che serve ai propri abitanti e ai turisti e visitatori che si fermano per pochi giorni. Siete appassionati di sport? Madrid è la culla di due squadre calcistiche dall’anima storica: Real Madrid e l’Atletico Madrid; per il tennis è sede dello straordinario Masters 1000 di Madrid su terra rossa. Siete amanti della cultura? I musei madrileni accolgono una quantità sterminata di opere d’arte, che si aggiungono a una vitalità culturale piuttosto elevata. Non mancano circoli, atelier e spazi aperti agli stimoli artistici più innovativi. Siete interessati alla storia e alla geopolitica? Madrid è una città vivace da questo punto di vista. Se pensiamo alla storia viene in mente la dominazione spagnola dei secoli centrali dello scorso millennio. In particolare per gli avvenimenti accaduti in Sudamerica, come la conquista dell’impero azteco.

Nella capitale spagnola è possibile esplorare questa tematica storica al museo dell’Historia de Madrid, che racconta gli eventi storici e i rapporti avuti tra gli spagnoli e le altre popolazioni del mondo. Oggi il tema dei grandi cambiamenti della società è presente su qualsiasi piattaforma. Su Betway Casinò, solo per fare un esempio, ci sono giochi che rimandano al popolo azteco, così come ogni anno vedono la luce nuove serie TV e libri a sfondo storico, ambientati in quel periodo storico.

Il cibo: paella, churros e compagnia

Piatti tipici della cucina spagnola

Piatti tipici della cucina spagnola

Un altro aspetto da non sottovalutare della Spagna è l’arte culinaria. Anche se la cucina italiana e francese è più rinomata e ricercata, la cucina spagnola ha caratteristiche originali; principalmente orientate a soddisfare il palato delle persone in momenti di convivialità. E tradizione nei momenti di festa che le persone condividano il cibo: non a caso uno dei verbi spagnoli maggiormente associati all’idea di mangiare è “compartir”; in italiano trova una fedele traduzione nel verbo “condividere”. La Spagna intera ma soprattutto Madrid è famosa per le tapas, una sorta di apericena realizzato tra le otto e le dieci di sera dove amici, colleghi, parenti ma anche sconosciuti si siedono ai tavoli di bar e taperie per condividere tortillas de patatas, salumi, formaggi, crocchette e altre pietanze ideali come stuzzichini, per poter essere gustate con le mani oppure insieme ai compagni di tavola.

Le usanze non si fermano qui. Uno dei piatti più apprezzati della cucina spagnola resta indubbiamente la paella, un agglomerato di riso a cui viene aggiunto un complesso mix di carne (nella cosiddetta paella valenciana); oppure di pesce, a seconda dei gusti personali. Non sono meno tradizionali i churros, lunghi bastoncini zuccherati che vengono gustati principalmente dai turisti (meno dalla popolazione nativa) insieme alla cioccolata calda. E non mancano, ovviamente, dei gustosi drink da accompagnare ai piatti.

Madrid una città in crescita

Madrid (photo pexels.com

Madrid al tramonto (photo pexels.com

Madrid sta attirando sempre più persone all’interno del proprio territorio. La capitale spagnola è in crescita, negli ultimi anni sta accogliendo sempre più universitari in Erasmus proprio per la sua atmosfera moderna. Questo lo si deve alle infrastrutture sempre più smart e ricettive. Una crescita che viene accomunata a città come Milano, Londra, Amsterdam e Berlino. La capitale spagnola si sta sempre più configurando come una delle città dove i turisti non possono rinunciare a trascorrere almeno un paio di giorni. Se la vicina Lisbona mostra le proprie caratteristiche ideali per lo smart working e un soggiorno prolungato, Madrid è perfetta per trascorrere qualche giorno in compagnia del proprio partner o con amici di lunga data.

Leggi anche:

Turismo crocieristico: un mondo diverso

Nord del Perù tra cultura e natura

La Foresta Amazzonica riapre all’ecoturismo

© RIPRODUZIONE RISERVATA