Lunedì 26 Ottobre 2020 - Anno XVIII
Di notte tra gufi e civette

Di notte tra gufi e civette

A Cesiomaggiore (Belluno) un sabato sera in compagnia degli esperti dell’associazione Falconieri delle Dolomiti. Un facile sentiero ad anello per scorgere gli abitanti notturni del bosco e avvicinarsi alla cultura popolare locale

Lo sguardo di un Gufo Reale
Lo sguardo di un Gufo Reale

Qualcuno li teme ancora, i rapaci notturni, per le antiche credenze che li volevano portatori di sventura; molti non li hanno mai visti o uditi nel silenzio del bosco, quando il sole è ormai lontano. Per il quinto anno Cesiobiettivi, un gruppo culturale del Comune di Cesiomaggiore (Belluno) organizza il 19 settembre un’interessante iniziativa intitolata “Cammina con i gufi”, un’occasione per smentire alcuni, eterni, luoghi comuni avvicinandosi di persona a questi curiosi animali. L’escursione notturna sulle tracce di gufi e civette si snoderà ad anello a nord dell’abitato di Cesiomaggiore su sentieri facili e adatti anche alle famiglie con bambini. La passeggiata nei boschi, lungo stradine sia sterrate che asfaltate prevede un dislivello massimo di 250 metri. È consigliata la cena al sacco da consumare al termine della gita (la partenza della camminata è fissata alle ore 18.30 e la chiusura dell’itinerario è alle 23.00).

Telescopi puntati sulla volta celeste

L'artista locale, Giovanni Sogne
L’artista locale, Giovanni Sogne

Così, guidati dagli esperti dell’associazione Falconieri delle Dolomiti nella quiete della sera si ascolteranno in silenzio le “voci” dei rapaci della notte. Ma non solo. Sarà possibile assistere alla rievocazione delle luminarie di Sant’Agapito, il Santo protettore della valle, ascoltare i racconti della strega e incontrare Maghi, la femmina di gufo reale, e osservare la volta celeste con i telescopi messi a disposizione da un’associazione astronomica locale. Chi partecipa potrà ammirare alcune icone sacre realizzate da Giovanni Sogne, un artista nato a Monza ma che risiede a Soranzen, una frazione del Comune di Cesiomaggiore. I dipinti realizzati con la tecnica dell’affresco e della tempera all’uovo su foglia d’oro zecchino saranno posizionati lungo l’abitato di Sant’Agapito e illuminati da luci al led nel buio della notte.

La partecipazione all’escursione e alle diverse attività in programma è gratuita ma occorre iscriversi o dal sito web dedicato www.cesiobiettivi.splinder.com o alla partenza, sabato 19 settembre alle 17.30 in piazza Mercato a Cesiomaggiore. Dalle 18.30 alle 19.15 ci sarà la partenza, scaglionata in tre gruppi, accompagnati da una guida. Chi volesse approfittare dell’iniziativa per trascorrere un fine settimana nel paesino del bellunese, può trovare un elenco di bed & breakfast e agriturismo sempre sul sito degli organizzatori.

(8/9/09)

© RIPRODUZIONE RISERVATA