Lunedì 3 Agosto 2020 - Anno XVIII
Fenicotteri rosa nel parco della Piana di Sesto Fiorentino

Fenicotteri rosa nel parco della Piana di Sesto Fiorentino

La Piana di Sesto Fiorentino e il suo Parco

Ambienti, vegetazione, animali. Splendide immagini. Simone Guidotti autore del libro fotografico “La Piana di Sesto Fiorentino e il suo Parco” racconta e mostra una realtà ambientale unica con 242 specie di volatili oggi minacciata dalla nuova pista dell’aeroporto fiorentino

Piana-di-Sesto-Fiorentino-coverIl fotografo Simone Guidotti ha voluto raccontare nel libro “La Piana di Sesto Fiorentino e il suo Parco” la bellezza di un’oasi naturalistica alle porte di Firenze. Il volume non vuole essere né una guida storico turistica, né una guida naturalistica. “La Piana di Sesto Fiorentino e il suo Parco” è un libro fotografico, pubblicato lo scorso anno da Apice Libri. L’autore con questa sua opera lancia un grido d’allarme alle amministrazioni locali.

Il “Parco della Piana”, gestito da Legambiente è molto importante dal punto di vista naturalistico. Numerosi sono le specie di volatili, con alcune molto rare. Qui si trovano aironi bianchi e grigi e Cavalieri d’Italia, germani e anatre, e poi anfibi, rettili e mammiferi di tutti i tipi. E, anche se più rari, si trovano i fenicotteri rosa. Le specie di uccelli avvistate nella Piana di Sesto sono 242. La metà di quelle censite in Italia. Il Parco è luogo di ritrovo di appassionati di fotografia naturalistica. Ogni anno è visitato da circa 4mila persone.

La Piana di Sesto Fiorentino

Piana-di-Sesto-Fiorentino-uccelliQuesto piccolo paradiso tra Firenze e Prato, come denuncia nel suo libro fotografico Guidotti, è prossimo a scomparire. Sono diversi i progetti di cementificazione. Tra questi l’allungamento della pista dell’Aereoporto di Firenze, che spazzerebbe via quest’ultima striscia di verde, compresi laghetti, flora e fauna. L’interrogativo che Guidotti pone è quello se questo lembo di terra rimasto sia l’unico rimasto per costruire un aeroporto o un grande parco. Le foto sono splendide. Ambienti, vegetazione, animali sono volutamente raccontati senza una logica scientifica. Semplicemente trasmettere una bellezza empatica.
La Piana di Sesto Fiorentino e il suo Parco” vuole essere una dimostrazione di affetto dell’autore e un contributo di conoscenza  delle sorprendenti bellezze che si possono trovare “dietro casa”, tra un capannone e l’autostrada.

La Piana di Sesto Fiorentino e il suo Parco di Simone Guidotti, Apice Libri, pagine 148, € 20,00.

Autore

Simone Guidotti, fotografo naturalista, è stato tra i promotori dell’istituzione del Parco della Piana. È presidente del Circolo di Legambiente di Sesto Fiorentino. Nato a Firenze nel 1954, vissuto fra Fiesole e Sesto Fiorentino, comincio a interessarmi di fotografia intorno al 1968. Approdo agli animali e alla natura per caso. La prima reflex con il teleobiettivo, il magico ambiente del Gran Paradiso, l’incontro ravvicinato con un branco di camosci hanno fatto scattare la sua passione per la fotografia naturalistica.

Leggi anche:

L’acqua alta e i denti del lupo

La pietra nera del ricordo. I primi vent’anni della Giornata della Memoria

A Tavola con gli Amici: autobiografia gastronomica

© RIPRODUZIONE RISERVATA