Mercoledì 17 Agosto 2022 - Anno XX
Villaggio della Salute Più

Villaggio della Salute Più

Appennino Tosco-Emiliano: una nuova via del benessere

La Strada delle terme unisce la stazione termale storica di Porretta Terme al moderno Villaggio della Salute Più: con programmi di turismo salutistico

Appennino Tosco-Emiliano, Valle Sillaro

Appennino Tosco-Emiliano, Valle Sillaro

Turismo green, vacanze di benessere e di prevenzione, immersione nella natura, recupero di ritmi salutari, stimolazione di energie psicofisiche: in una parola Star Bene. È quanto promette la nuova Strada delle Terme, che, nell’Appennino Tosco-Emiliano, congiunge i due centri termali della montagna bolognese. Parliamo delle Terme di Porretta ad Alto Reno Terme e del Villaggio della Salute Più di Monterenzio. Il progetto, ideato e realizzato dal Gruppo Monti Salute Più prevede una completa mappatura e geolocalizzazione della Strada. In questo modo si può percorrere a piedi, in bike o in auto.

Tanti i punti di interesse, che meritano una deviazione o una pausa. Esempio luoghi naturalistici come il Monte Stagno e il castagneto secolare di Poranceto; altri di rilevanza storica o artistica come Castiglione dei Pepoli; fino a luoghi di interesse architettonico come la Badia di Monte Armato o la Rocchetta Mattei.

Strada delle Terme: i valori del turismo salutistico

Strada delle Terme Mappa Villaggio Salute Più

Mappa del Villaggio Salute Più

Il turismo salutistico oggi di grande interesse si esprime al massimo proprio nelle esperienze a contatto con la natura. Esperienze che inducono calma e serenità, regolarizzano il battito cardiaco, abbassano la pressione arteriosa, alzano le difese immunitarie. “I percorsi, espressione di un turismo green, sono in continuità con il concetto stesso di salute che viene proposto alle terme” osserva il Prof. Antonio Monti, direttore scientifico dei centri termali. Già sono in corso progetti di collaborazioni tra le strutture di accoglienza sul territorio coinvolto e le strutture termali che offriranno sconti e servizi. Dunque un invito ad esplorare questa zona dell’Appennino meno nota e certamente poco “modaiola” per recuperare silenzio, calma, contemplazione in relax.

Strada delle Terme di Porretta

Hotel-Helvetia-Thermal-Spa-Porretta-Terme

Hotel Helvetia Thermal Spa

Proprio a Porretta Terme l’Hotel Helvetia Thermal Spa propone il programma Forever Young, basato sulle quattro A dello “star bene”. In questo storico hotel termale, l’unico di Porretta con acqua termale interna, la Dottoressa Francesca Negosanti ha studiato un pacchetto, disponibile in formule variabili, da 1 a 5 giorni. Il pacchetto si basato sulle quattro A del benessere: Alimentazione, Antiaging therapy, Attività fisica, Antistress management. Fondamentale la sinergia tra i quattro elementi del programma, che rendono l’esperienza perfettamente equilibrata ed efficace.

Strada delle Terme: benessere globale

Porretta Terme piscina con vasca idromassaggio

Porretta Terme piscina con vasca idromassaggio

L’Alimentazione, a cui sovrintende il biologo nutrizionista dott. Lorenzo Bergami, ha un ruolo primario nel benessere psicofisico, nella prevenzione di molte malattie e nel supporto di alcune terapie; l’Antiaging therapy propone una serie di trattamenti medicali ed estetici, anche con l‘ausilio di macchinari avanzati; l‘Attività fisica, impostata da medici specialisti ed esperti trainer, propone allenamenti in palestra per il potenziamento muscolare, passeggiate guidate lungo i sentieri tra i boschi dell’Appennino e Acqua Gym in piscina termale di acqua salsobromoiodica; l‘Antistress management si basa sulla pratica della Mindfulness, che porta al rilassamento di corpo e mente, alla concentrazione sul respiro, alla consapevolezza di sé.

strada delle terme Parco Porretta Terme

Parco di Porretta Terme

È interessante notare come i segnali di stress si siano intensificati ultimamente e abbiano portato a fenomeni di malessere diffuso, disagio, difficoltà nei rapporti sociali. Bisogna affrontarli dunque, e imparare a decifrare sensazioni, impulsi, emozioni, assegnando loro la giusta dimensione. Il programma Forever Young in questo modo porta a raggiungere un benessere globale, la migliore forma fisica e mentale, senza eccessivi sforzi, con una dose equilibrata di limitazioni e compensazioni. Ma soprattutto con una scelta consapevole di nuovi stili di vita. Alcuni trattamenti sono specifici per ospiti ultrasessantenni, come l’ossigeno-ozono terapia e la idrocolonterapia con acqua termale; mentre altri trattamenti, tutti eseguiti da personale formato in modo ottimale, sono più rivolti ad attenuare i segni di invecchiamento del viso e a rilassare ed elasticizzare la muscolatura.

Porretta Terme e gli eventi per l’Estate Najadi

Najadi, illustrazione di Lucrezia Buganè

Najadi, illustrazione di Lucrezia Buganè

Porretta Terme è una deliziosa cittadina segnata da torrette, edifici primi Novecento, viali e parchi che diventano boschi di faggi appena fuori dal centro, perfetti per ossigenarsi in lunghe passeggiate. Un plus di Porretta è l’ottimo collegamento in ferrovia, che permette di arrivare da Milano in due ore, con cambio a Bologna: e dalla stazione si intravede direttamente la facciata dell’Hotel Helvetia.

Nel parco delle Terme di Porretta arriva l’Estate Najadi, fino a fine agosto un ricco calendario di eventi a ingresso libero. Il nome è preso in prestito dalle ninfe del mito e testimonia la volontà del Gruppo Monti Salute Più di ridare vita al complesso termale in tutte le sue parti. Lavori vari porteranno alla valorizzazione del parco storico grazie al recupero delle tre cupole (chiamate appunto “najadi”) per la realizzazione di altrettante piscine termali, e a una nuova spa all’aperto. Il parco ospiterà ogni sera dalle 17 un chiosco per aperitivi nel verde, cocktail party e slow dinner.

Info: www.termediporretta.it/estate

Leggi anche:

Castello di Spaltenna riapre con una piscina a sfioro sulle vigne

Benessere tutto l’anno nelle acque termali del Lago di Garda

Hotel Fanes da fattoria a tempio del benessere

© RIPRODUZIONE RISERVATA