Venerdì 24 Maggio 2019 - Anno XVII
Giuseppe, Maria e l'asinello

Giuseppe, Maria e l'asinello

Presepe vivente e magia del Natale rivivono a San Biagio

Nella piccola frazione di Bagnolo San Vito in provincia di Mantova, viene rappresentata la nascita di Gesù come tramandata nelle sacre scritture. Riproposti la vita e i mestieri del tempo nella magica atmosfera della natività

Presepe vivente San Biagio popolo in cammino

Popolo in cammino verso la capanna

In tempi di fiction. Di fantomatici reality pilotati da copioni. Di fake news che non fanno che depistare le buone intenzioni. Si avverte sempre più il bisogno di trovare un quid di verità nella festa più bella dell’anno.
Non deluderà, di certo, visitare il presepe vivente a San Biagio, piccola frazione di Bagnolo San Vito in provincia di Mantova. Qui troveremo, in alcuni orari e giorni stabiliti, tutta l’atmosfera della natività in carne ed ossa perché non vi saranno le statuine a fare da contorno, ma dei figuranti che riprodurranno gli antichi mestieri ed il magico evento nella sua composita interezza. L’associazione “Notte di Luna”, in risposta al successo ottenuto nelle edizioni precedenti, replica per la 26a volta la commovente scenografia del presepe vivente. Accanto alla Chiesa parrocchiale di San Biagio, su una superficie di 5000 metri quadrati, si estende il campo sportivo. Un luogo ideale per la rappresentazione del presepe vivente in uno scenario molto realistico.

Presepe vivente: riproposte 50 attività e mestieri

Presepe vivente ceramica notte

Tra i vecchi mestieri la decorazione delle ceramiche

I volontari dell’associazione si apprestano a riprodurre, con dedizione e passione, le stesse scene così come tramandate dalle Sacre Scritture. Il presepe vivente di compone di un centinaio di figuranti e volontari. I vestiti e i costumi sono tipici dei tempi di Maria e Giuseppe. Gli attori si avvicenderanno nelle 50 attività e mestieri dentro casette costruite con legno e paglia. La magica notte della nascita del Bambinello sarà rappresentata da una vera famiglia che parteciperà alla manifestazione con una rappresentazione recitata della natività. L’atmosfera si farà più amorevole e magica con l’accompagnamento di musiche sacre, canti corali e la lettura recitata di brani del Vangelo. A dare il tocco di magia anche la fievole luce delle torce, fuochi e lanterne che renderanno ancora più santificato un Natale all’insegna della partecipazione collettiva.

Le date delle rappresentazioni del presepe vivente

Presepe vivente San Biagio luci con le torcie

La vita alla luce delle torcie

L’evento può essere visto nei giorni 25, 26, 30 dicembre 2018 e 6, 13 gennaio 2019. Gli orari prevedono l’apertura al pubblico alle ore 16, con i mestieranti impegnati nelle attività. Dalle 17 alle 17:30 circa, rappresentazione della Natività con scene legate all’Annunciazione, Visitazione di Maria ad Elisabetta, la nascita di Gesù, l’adorazione dei pastori e dei Magi venuti dall’Oriente, l’adorazione dei figuranti alla Sacra Famiglia. Dalle 17:30 alle 18:30, il pubblico si sposta dal campo sportivo e rientra in paese sotto la luce delle torce di fuoco. Ingresso gratuito.
Info al sito: www.presvivtest.altervista.org

Leggi anche:

100 Presepi dal mondo arrivano in Vaticano

La magia della natività e del presepe sulle acque del Lago di Garda

Natale a Erice nel borgo dei presepi

© RIPRODUZIONE RISERVATA